Agorà Magazine
Le poesie di Agorà

“Mbarete” di Luis Angel Llarens

mercoledì 16 dicembre 2009 di Mery Aybar Marquez


Lettori unici di questo articolo: 233

Nella lingua guaranì, “MBARETE”(i guarani avevano un profondo rispetto per le parole, perchè credevano che avessero un anima) significa donna intraprendente, di forte personalità, tenace, buona compagna, che agisce secondo le sue convinzioni. Una volta mi chiesero di parlare di questo in un racconto ed io lo feci così (si trova in una rivista pubblicata dal Consiglio Provinciale della Donna). Quando l’ho conosciuta ho capito che era una mbaretè. Perciò la dedico a lei.

MBARETE’

Solo quelle donne che sono convinte

di essere artefici del proprio destino

sono mbaretè.

Le padrone di quel cammino che le fa andare

a fronte alta e coll’animo

rivolto ai buoni propositi.

Donne con una propria levatura dall’alto della quale

mantengono il loro ruolo di fidanzate, madri o mogli.

Essere mbaretè significa avere il coraggio di pensare

e decidere e costruire, con l’amore e la fiducia

nelle proprie forze.

Una donna mbaretè non si sottomette,

ne si sovrappone, ne esagera;

ma agisce e nell’agire contribuisce,

unifica, sostiene.

Esseri di una integrità assoluta

perchè sono militanti solidali

e sanno dove si nasconde il nemico.

Mbaretè è forza e dolcezza,

bellezza con moderazione,

fermezza con tenerezza,

sincerità e allegria.

Significa essere presente in tutti i momenti

e non solo in quelli buoni.

Vuol dire essere una donna che lotta e una buona compagna

nel nobile, quotidiano compito di affermare,

difendere e celebrare la vita.

Luis Angel Llarens

Testo tradotto da Ferenc Guza


Home | Contatti | Mappa del sito | Area riservata | Statistiche delle visite | visite: 16257112

Registrato al Tribunale di Roma n° 358/2007 del 27 luglio 07 Edito da Ass.ne Spazio Agorà CF/IVA 97467680589
Diretto da: Umberto Calabrese
Webmaster and Powered by: ArteCA
web marketing

     RSS it RSSCultura e Società RSSLe poesie di Agorà   ?

Creative Commons License