ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Home ita
Mercoledì, 16 Ottobre 2019 15:35
Duello in tv tra il leader di Iv e quello della Lega:'Fai politica degli spot da 27 anni e zero risultati'. 'Tu un genio incompreso: hai fatto tutto bene ma gli italiani non se ne sono accorti'.
Mercoledì, 16 Ottobre 2019 15:41
Stava per raggiungere Trieste per partecipare ai funerali, avrebbe avuto una colica. Il leader della Lega Matteo Salvini ha avuto questa mattina un lieve malore, ma è stato subito assistito in ospedale e dimesso poco dopo. Ora le sue condizioni sono buone.
Giovedì, 17 Ottobre 2019 03:32
Ad aprire i festeggiamenti, l’evento teatrale commemorativo della costruzione del più grande acquedotto del mondo, interpretato da Anna Galiena Bari, 16 ottobre 2019 – Anche stanotte ci sono le stelle. In questa nostra ultima notte. Luminosissime, altissime, irraggiungibili nella loro insindacabile bellezza. Puntate, come divini lampioni, sul nostro ponte. Sublime e austero. Cos’altro potrei aggiungere ora, se non che Ciccì, con le sue giovani mani, aveva incredibilmente partecipato alla costruzione del più grande acquedotto del mondo. Sono le parole scritte, nei primi anni del novecento, su un quadernetto, da un geometra di origini liguri, durante i lavori di costruzione del ponte canale Bradano, che avrebbe di lì a poco consentito di portare l’acqua dalla vicina Basilicata alla Puglia. Uno scrigno che racchiude, come a volerle suggellare per l’eternità, le emozioni di chi con fatica e dedizione ha condiviso la polvere e le pietre per dare vita al più grande Acquedotto del mondo. “L’acqua e la Luna” è il titolo dello spettacolo tratto dal romanzo “Quel ponte unì l’Italia” di Vito Palumbo (Adda Editore – 2017), con cui partiranno i festeggiamenti in onore dei Cento anni dell’Acqua Pubblica. Lo spettacolo teatrale, scritto e diretto da Giovanni De Feudis, andrà in scena venerdì 18 ottobre alle ore 19:30 al Teatro Anche Cinema di Bari con la partecipazione straordinaria di Anna Galiena e con Edoardo Siravo e Danilo Turnaturi. Accompagnamento musicale del duo Maurizio Zaccaria (Pianoforte) e Leonardo Grittani (flauto). Il Presidente di Acquedotto Pugliese, Simeone di Cagno Abbrescia commenta con queste parole l’avvio delle celebrazioni del centenario dell’Acqua Pubblica, che si fregiano della Medaglia dedicata del Presidente della Repubblica. “‘Lasciando Venosa non possiamo fare a meno di fermarci a guardare una vecchia opera romana … un acquedotto …’. Sono passati 85 anni da queste parole di Giuseppe Ungaretti, inviato dalla Gazzetta del Popolo nel Mezzogiorno per un reportage sull’Acquedotto Pugliese nel quale annota che quella visione lo prepara a capire ‘un’opera colossale come l’Acquedotto Pugliese’. All’epoca l’idraulica si fondava ancora in massima parte sulla forza di gravità, proprio come al tempo dei romani, celebri costruttori di acquedotti in tutto il bacino del Mediterraneo, non solo a Roma ma in tutto l’impero, dall’Occitania alla Castiglia. All’incirca con quella tecnologia avevano preso l’avvio i primi progetti di Camillo Rosalba alla fine dell’Ottocento. La storia dell’Acquedotto Pugliese ha avuto, a tratti, caratteri quasi leggendari, una vera e propria epopea di riscatto sociale, di emancipazione civile, di crescita economica”. “Se dopo un secolo – prosegue il Presidente - siamo ancora qui per fare arrivare l’Elementum Vitae, come ha voluto incidere Duilio Cambellotti su una delle facciate della nostra sede, ovunque e quindi, dopo l’uso, restituirla alla sua condizione di natura, il punto è qualitativo. Un punto qualitativo perché da questo assetto istituzionale e proprietario pubblico si è generata qualità del prodotto, qualità del processo e del ciclo produttivo, qualità nella costante azione di ricerca e sviluppo per essere all’altezza della domanda dei cittadini che sono, al tempo stesso, clienti e proprietari. Noi oggi celebriamo il centenario di un assetto istituzionale pubblico, della proprietà pubblica del più eminente e indispensabile dei servizi pubblici.  L’Acquedotto Pugliese è la dimostrazione che si può essere grande azienda, investire, produrre, investire ancora e ancora produrre in un assetto proprietario pubblico e farlo incessantemente da cento anni”. E quello che oggi appare di assoluta normalità non lo fu agli occhi di Ungaretti 85 anni fa: “Ed ecco che negli abitati ora è arrivata l’acqua e la fognatura. L’acqua e l’avvenire. Ed ecco che antiche città hanno ritrovato una furia di sviluppo così lieta come se ora appena fossero state fondate …”. La storia di Acquedotto Pugliese è la storia di tutti noi. Cento anni fa (il 19 ottobre del 1919), l’Acquedotto Pugliese, istituito nel 1902 con legge del Regno d’Italia e attribuito in concessione alla Ercole Antico, Società Anonima, di Genova, viene trasformato in Ente pubblico. L’opera ciclopica realizzata, al tempo della sua costruzione la più grande opera d’ingegneria idraulica al mondo, mantiene intatta ancora oggi quella valida risposta data alle esigenze di prima necessità delle genti pugliesi, rassegnate ad una vita fatta di stenti e funestata da ogni ciclica epidemia. Inaspettata, vi fu la svolta. L’acqua che abbondante scorreva verso il Tirreno, da Caposele fu dirottata nel foggiano, per arrivare a Bari nel 1915. Modalità e tempi epici, con soluzioni e risultati sorprendenti, arditi, capaci di superare tutti gli ostacoli logistici che il percorso obbligava a superare. Le difficoltà economiche della società genovese che realizzò l’inizio dell’opera, nel 1919, indussero a chiedere l’intervento dello Stato che la rese pubblica. Fu costituito l’EAAP e dichiarato di fatto l’acqua “bene pubblico”, ampliando le competenze gestionali anche alle acque reflue. Due Grandi Guerre e soprattutto il Terremoto del 23 novembre 1980 hanno insidiato quest’opera ciclopica mettendo a dura prova la tenuta della struttura stessa. Un’impresa che coinvolse tecnici e maestranze in un impegno senza limiti, con una generosità che garantì la continuità del servizio alla Puglia. Il ciclo integrato dell’acqua consente ad un territorio popolato da oltre quattro milioni di clienti, di poter disporre di un servizio di qualità dato da 184 depuratori che fanno registrare agli oltre 800 km di costa il brillante successo di 13 Bandiere Blu. Una regione che ogni anno vive, anche in maniera destagionalizzata, la presenza di oltre quattro milioni di turisti, ha nei 32.000 km di condotte e nei 452.000 controlli sulle acque, il suo punto di forza che la rende competitiva fra le aziende preposte alla gestione dell’acqua, dalle sorgenti fino al suo riuso. La Puglia è sempre più conosciuta per l’educazione allo sviluppo sostenibile che attua con determinazione per il rispetto dei criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio. AQP in questa direzione, grazie alla professionalità dei suoi tecnici e della struttura organizzativa che si è data sul territorio, svolge un servizio sempre più strategico e raffinato. La ricorrenza del Centenario dell’acqua pubblica rafforza la volontà di proseguire nel cammino intrapreso. Venerdì 18 ottobre, ore 19:30 Teatro Anche Cinema Corso Italia 112, Bari L’acqua e la luna Uno spettacolo scritto e diretto da Giovanni De Feudis tratto dal romanzo “Quel ponte unì l’Italia” di Vito Palumbo con Anna Galiena Edoardo Siravo Danilo Turnaturi e con Maurizio Zaccaria (Pianoforte) Leonardo Grittani (flauto) Presenta Attilio Romita Il prossimo appuntamento delle celebrazioni: 4 dicembre 2019, ore 18:00, Palazzo dell’Acqua Presentazione iniziativa editoriale “Acqua madre della vita” Tre pubblicazioni a cura del Consiglio regionale e di AQP: "Il Palazzo nell’architettura italiana del '900", Mario Adda Editore, 2019 (a cura di Emanuela Angiuli, Gian Paolo Consoli, Fabio Mangone); "Giuseppe Ungaretti. Alle fonti del Sele" Mario Adda Editore, 2019 (a cura di Emanuela Angiuli) e “Palazzo dell’Acquedotto Pugliese. L’archivio dei disegni di Cesare Brunetti”, Mario Adda Editore, 2019 (a cura di Emanuela Angiuli, Giuseppe Carlone, Antonio Labalestra). All’evento intervengono il Presidente del Consiglio Regionale della Puglia, Mario Loizzo, e il critico d’arte televisivo Philippe Daverio, con alcuni autori
Giovedì, 17 Ottobre 2019 03:54
“valutare deroga su reti in base a studi scientifici specifici "I pescatori pugliesi hanno tutte le ragioni per protestare.
Mercoledì, 16 Ottobre 2019 15:55
Due studenti italiani in trasferta in Inghilterra sono stati giudicati colpevoli per lo stupro di una donna all'interno di un locale londinese, violenza avvenuta il 25 febbraio 2017. A emettere il giudizio stamane, la Corte di Isleworth. La violenza, riporta il britannico The Sun, sarebbe avvenuta all'interno del locale manutenzione del 'Toy Room Club' di Soho 6 minuti dopo l'incontro in pista fra i due studenti di 25 e 26 anni e la giovane, ubriaca al momento dello stupro. Una violenza messa in atto a turno da entrambi gli italiani e che ha lasciato alla giovane lesioni tali da costringerla a un intervento chirurgico.  
Mercoledì, 16 Ottobre 2019 04:36
L’AQUILA - C'è sempre qualcosa di strano nella storia degli uomini. Qualcosa di inafferrabile, di incomprensibile. Ma certamente di calcolato, voluto, condiviso. 
Giovedì, 17 Ottobre 2019 00:00
“Torneremo ancora” è il nuovo album di Franco Battiato assieme alla Royal Philharmonic Concert Orchestra. Assieme a queste brevi dichiarazioni anche due minuti di immagini rare.
Mercoledì, 16 Ottobre 2019 16:03
Dallo scorso 20 settembre una decisione del governo venezuelano turba i sonni di chi ha lasciato il paese. Un censimento patrimoniale dei beni dei cittadini. Si pensava fosse una dichiarazione come tante altre, ma il chavismo sta implementando i controlli queste ore. Tutto è cominciato con la visita da parte di esponenti del governo di 11 milioni di immobili. Un controllo che terrorizza almeno 5 milioni e mezzo di venezuelani che hanno lasciato il paese per sfuggire alla fame.
Mercoledì, 16 Ottobre 2019 15:59
Azzurri già qualificati e a punteggio pieno. Sblocca Bernardeschi, poi gli azzurri dilagano nella ripresa con la doppietta di Belotti e le reti di Romagnoli ed El Shaarawy
Giovedì, 17 Ottobre 2019 04:00
Torna dal 18 al 20 ottobre Utopian Hours, il primo festival italiano dedicato alle città e al city making in una location d’eccellenza: Centrale della Nuvola Lavazza confermando un format sempre più internazionale.
Mercoledì, 16 Ottobre 2019 12:22
Il prossimo a Martina Franca sarà un weekend dedicato alla solidarietà e alla gratuita, con la quinta edizione della Festa del Volontariato, l’importante manifestazione organizzata dal Centro Servizi Volontariato di Taranto, dal CAV – Coordinamento Associazioni di Volontariato di Martina Franca e dall’Assessorato alle Politiche Sociali e Servizi alla Persona del Comune di Martina Franca.
Lunedì, 14 Ottobre 2019 02:10
Intervista alla Dj Elena Tanz. Quando la migliore Dance si riprende il suo spazio è sempre una cosa fantastica, l'unica cosa che unisce il pubblico negli anni è la Dance, poi ci sono i vari gusti musicali, ma la Dance, quella che tiene per mano gli anni 90 a quelli attuali, accomuna tutti. Facciamola suonare a chi lo sa fare.
Mercoledì, 16 Ottobre 2019 15:41
Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa di Giampaolo Vietri, consigliere comunale e provinciale di Taranto dei Fratelli d’Italia.
Mercoledì, 16 Ottobre 2019 05:00
Il pensiero del consigliere comunale di Pulsano Angelo Di Lena, Presidente della 4^ commissione Pubblica istruzione e Servizi sociali , che attraverso una missiva indirizzata al Comitato “vivi la scuola” e alla Dirigente dell’Istituto comprensivo G. Giannone Dr.ssa Bianca De Gennaro rimane a disposizione del comitato dei genitori per iniziative che necessitino collaborazione con l’amministrazione comunale in qualità del ruolo istituzionale che ricopre .
Giovedì, 17 Ottobre 2019 03:46
Riparte il progetto “Ecografie del Cinema – Approcci non lineari alla cultura cinematografica” Iniziativa realizzata nell'ambito del Piano Nazionale “Cinema per la Scuola”promosso da MIUR e MIBAC

PIAZZA ITALIA Dicembre 2016 PDF

PIAZZA ITALIA el periodico de los italovenezolanos

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Libri in Promozione

Utenti Online

Abbiamo 860 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa

Calendario

« October 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31