ANNO XIII  Luglio 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 31 Luglio 2015 15:19

Marcello Fois e Chiara Stoppa a Mola di Bari per “Del Racconto, il Film”

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Sabato 1 agosto 2015 – ore 19.30 Domenica 2 agosto 2015 – ore 20.30 Castello Angioino, Mola di Bari

Bari - Vivere, godere di ogni momento, vivere e non sopravvivere, perché ogni momento è importante per chi lo vive, perché in ogni momento scegliamo di vivere.

L’Adolescenza e la Cura sono i temi dei prossimi appuntamenti con “Del Racconto, il Film”, il Festival di cinema&letteratura organizzato dalla cooperativa sociale “I bambini di Truffaut” e diretto da Giancarlo Visitilli. Gli ultimi due appuntamenti prima di una piccola pausa e prima dei prossimi appuntamenti di fine agosto.

Domani sabato 1 agosto nel Castello Angioino di Mola di Bari, a partire dalle 19.30, daremo vita ad una serata organizzata in collaborazione con il Garante dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza della Regione Puglia. L’appuntamento inizierà con la presentazione del libro di Marcello Fois, uno degli autori più amati dai lettori italiani. Uno scrittore, ma anche autore teatrale, radiofonico e televisivo. “Luce perfetta” sarà al centro della conversazione con Corrado Petrocelli, Rettore dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, e Rosy Paparella garante dei Diritti per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Puglia. “Luce perfetta” racconta della vita di Domenico e Christian negli anni del terrorismo. Il libro di Fois è un rendez-vous con il passato, e racconta la storia europea di quegli anni partendo dal 1979 quando il 19enne Christian è ingiustamente accusato di nascondere armi nel doppio fondo del suo camion.

Seguirà un’altra delle anteprime che hanno arricchito il Festival sin dall’inizio: “Blackbird” di Jason Buxton. Sean Randall, adolescente problematico, diventa amico di Deanna, una ragazza già fidanzata. Dopo un violento scontro con il ragazzo di Deanna, Sean fa intendere di voler fare una strage sul modello di quanto successo alla Columbine. L'intervento della polizia in casa sua rivela la presenza di un arsenale di armi e una lista di 20 nomi che riportano a Sean. In realtà le armi appartengono tutte al padre cacciatore del giovane. Sean dovrà tentare di dimostrare la propria innocenza.

Domenica 2 agosto invece, a partire dalle 20.30 e sempre nel Castello Angioino di Mola di Bari, parleremo di “Cura” attraverso libri e teatro, con una grande interprete come l’attrice milanese Chiara Stoppa, autrice e ironica interprete de “Il ritratto della salute (alla faccia del cancro)”. Chiara Stoppa ha solo ventisei anni quando, nel 2005, le viene diagnosticato un tumore che guarisce nell’85 per cento dei casi. Lei rientra nell'altro 15 percento, ma nel momento in cui inizia a pensare alle parole da usare per salutare i suoi cari, Chiara decide che è meglio riprendere possesso del proprio corpo e vivere. Avvia così un percorso di guarigione che ha del miracoloso.

La sesta edizione di “Del Racconto, il Film” è patrocinata dalla Regione Puglia, dagli assessorati al Welfare e alla Pubblica Istruzione del Comune di Bari, e dai Comuni di Bitonto, Bitritto e Mola di Bari, da Apulia Film Commissione, dall’Ordine degli Avvocati di Bari, dall’Ordine dei giornalisti di Puglia, dal Tribunale dei Minori di Bari, dall’Ufficio garante regionale dei diritti del minore per la regione Puglia, dalla Fondazione con il Sud, da Pugliapromozione e ViaggiareinPuglia. I partner dell’iniziativa: Amnesty International, Amref, Emergency, Libera, L’Edificio della memoria, Made in carcere, Indossostorie, Associazione Culturale Pediatri, ASGI Puglia (Associazione per gli Studi Giuridici sull'Immigrazione), Officine Culturali Laboratorio Urbano Cassano Murge, Save the Children, SNCCI Sindacato nazionale Critici Cinematografici Italiani, UNICEF, Cinema senza Barriere, C.R.I.S.I., Puglia Events, Parco delle Arti Bitonto, Comitato Genitori Scuola Marconi.

Le librerie partner del Festival: Culture Club Cafè di Mola di Bari, Libriamoci di Bitritto, Libreria del Teatro di Bitonto, Punto Einaudi di Bari.

Alcuni accessi agli eventi, consentiti fino ad esaurimento posti, prevedono un contributo libero, anche minimo, da destinare ai progetti sociali della cooperativa, a favore dei minori.

Read 301 times Last modified on Martedì, 18 Agosto 2015 14:24

Utenti Online

Abbiamo 1251 visitatori e nessun utente online