ANNO XIII  Luglio 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 03 Maggio 2017 09:47

Venezuela, tutto il potere ai soviet. L'ultima burla di Nicolás Maduro -rassegna stampa

Written by 
Rate this item
(0 votes)

La rassegna di oggi parte da questo articolo di Massimo Cavallini sul Fatto Quotidiano – da cui recuperiamo titolo - che affronta il tema dell’ Asamblea Nacional Constituyente. Ecco l’inizio dell’articolo

Si chiama“Asamblea Nacional Constituyente”. E, volendo concedere alchavismo un credito storico che assolutamente non merita, la si potrebbe definire una riedizione in chiave di farsa, o di tragicommedia tropicale, di quel celeberrimo“tutto il potere ai soviet” che – in anni lontani ed in ancor più lontani panorami politici – dette il là allaRivoluzione d’Ottobre. Regolarmente consumata l’inevitabile tentazione di parallelismi che, pur nella loro negatività, risultano risibilmente gratificanti, questo è quel che si può molto più pragmaticamente e seriamente dire della“svolta rivoluzionaria” enfaticamente annunciata, lo scorso primo di maggio, dal corpulento presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela,Nicolás Maduro: si tratta diun’ultima burla, dell’ultimo beffardo e sfrontato trucco da baraccone attraverso il quale un regime inetto, corrotto ed autoritario, da tempo inviso alla grande maggioranza della popolazione, cerca di sbarrare la strada aqualsivoglia forma di autentico confronto elettorale. Laddove per “confronto elettorale’ s’intende, ovviamente, il riconoscimento di quel basico diritto democratico che va sotto il nome di“suffragio universale”. E laddove il confronto elettorale è, anche, l’unica possibile via d’uscita dalla crisi economica, politica, istituzionale e morale nella quale il chavismo ha precipitato ilVenezuela.  (continua sul Fatto Quotidiano)

Gli altri titoli di oggi il Sole24ore punta il dito, con un pezzo di Roberto Da Rin, sull’assenza di prospettiva difatti il titolo è Venezuela senza exit strategy in un Paese dove un litro di acqua minerale costa come un pieno di benzina, le distorsioni sono molte: nella politica, nell’economia e nella società. La prima è questa: quando crolla il prezzo del petrolio, sui mercati internazionali delle commodity, le entrate in valuta estera si assottigliano e le tensioni si moltiplicano.

Radio Vaticana esce con il titolo Venezuela la protesta della gente comune riportando l’appello del Papa dei giorni scorsi.

Infine il Faro dei popoli mediterranei esce col titolo Venezuela alla fame tramonta il sogno chiavista con un pezzo che parte dalla riflessione del fondatore del socialismo del XXI° secolo

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 822 times

Utenti Online

Abbiamo 1204 visitatori e nessun utente online