ANNO XIII  Aprile 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 07 Marzo 2018 16:46

Che alternativa politica abbiamo?

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Io ho letto l’articolo di Luigi Di Maio “Voltiamo pagina e cambiamo l’Italia tutti insieme” pubblicato da la Repubblica, 7 marzo 2018: 7.

Ha scritto, tra l’altro: - Adesso è il momento di fare le cose che aspettiamo da 30 anni e lo si può fare solo cambiando metodo. La politica deve smettere di essere arrogante e deve iniziare ad essere umile. Tre sono gli ingredienti che suggeriamo in base alla nostra esperienza: 1) partecipazione, 2) ascolto, 3) trasparenza […] “Partecipa, Scegli, Cambia” era quello che abbiamo chiesto ai cittadini, loro hanno partecipato e hanno scelto. Ora insieme abbiamo la storica occasione di cambiare l’Italia.[…]-.

Io sono parte dei 2/3 che non hanno scelto il movimento delle 5 stelle. Suppongo di poter contribuire, con umiltà e senza presunzione, alla partecipazione politica per fare quanto desidero da 50 anni, ovvero: la ricerca dell’Alternativa al sistema (proposta da Riccardo Lombardi negli anni settanta). Lo faccio in trasparenza, privo di alcun interesse personale diretto.

L’ascolto attento di quanto proposto dalle cinque stelle in tutta la sua storia mi ha messo in evidenza il carattere positivo anti-partitico del movimento, che, però, non è mai stato così radicale da realizzare l’idea chiave che lo muoveva: pretendere la trasformazione in legge dei partiti. Sta scritto nella Costituzione:

Art.: 49 Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale.

Da settant’anni questo articolo è vuoto di leggi: non abbiamo associazioni disciplinate in modo da escludere connivenze mafiose (con una legge sub-costituzionale), non abbiamo associazioni sindacali fondate pubblicamente, non abbiamo addirittura partiti disciplinati dalla legge: il crimine politico perdura infatti.

Se il movimento delle 5 stelle riesce ad ascoltare anche la mia istanza e sarà così umile da inserirla nel suo programma, io riconoscerò la mia partecipazione e credo che volerà lontano dentro la legge.

Diversamente, si sgonfierà prestissimo in un mare di ciarle.

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 641 times

Utenti Online

Abbiamo 1004 visitatori e nessun utente online