ANNO XIII  Aprile 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 09 Aprile 2018 07:28

Carosino (Taranto) - Venerdì 13, alle 18, al Castello D’Ayala, tre autori per Taranto

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il leit motiv di quest’iniziativa è questa stupenda città dei due mari che gli autori amano e alla quale hanno dedicato i loro libri. Si può dire che davvero basti questo amore a dire tutto.

Poi l’evento è costruito in modo tale da mostrare come gli autori si siano stretti in un unico coro, dove le loro storie s’intrecciano come se fossero un solo libro. Ogni autore presenta il libro dell’altro e svolge la funzione giornalistica di moderazione, fa domande all’autore, e il terzo autore interviene come se fosse una garbata chiacchierata in un salotto.

Ma andiamo al dettaglio dell’evento che ci preme indicare per avere la massima partecipazione. Ecco i parametri della giornata

Quando – Venerdì 13 Aprile alle ore 18,00

Dove – Castello D’Ayala Valva - Carosino

Organizzazione – Comune di Carosino in provincia di Taranto

La serata sarà presentata col saluto del Sindaco Dr Arcangelo Sapio e dell’assessore alla cultura e istruzione dr.ssa Lucia Calò

Preludio di Giovanna Delfino e Rizzo Dario giovani musicisti allievi del Conservatorio Paisiello e membri dell’associazione musicale Chitartarentum che faranno alcuni pezzi all'inizio della presentazione e alla fine dell'evento. Con questo programma

- valses poeticos di E. Granados

- sonata canonica di M.Castelnuovo Tedesco

- danze latinoamericane di V.N Paradiso

- milonga di A. Fleury.

Alla fine della presentazione di ciascun libro, ci sarà una lettura di un brano tratto dal libro stesso attraverso la bella voce di Mario Calzolaro che sarà accarezzata dalla musica dei due artisti 

Presentazione dei libri

«Pane al Veleno» di Ciro Petrarulo e Ciro de Angelis

«Ilva Football Club» di Fulvio Colucci e Lorenzo D’Alò

«Taranto it’s my life» di Roberto De Giorgi

Non ci resta che darci l'appuntamento per un venerdì da leoni per la cultura, per la bellezza, per l'amore, per Taranto al quale davvero non dovrebbe mancare nessuno che abbia a cuore questa terra, quest'angolo di mondo che talvolta ci vede stranieri, poi ci richiama come una madre che non dimentica. 

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1002 times Last modified on Lunedì, 09 Aprile 2018 09:08

Utenti Online

Abbiamo 982 visitatori e nessun utente online