ANNO XIII  Agosto 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 03 Aprile 2019 00:00

Insegnante sputa contro poliziotti. Paoloni (Sap): «Le competenze non danno l’esempio, si vergogni e chieda scusa»

Written by 
Rate this item
(0 votes)

«Non basta fare appello alle proprie competenze ed invitare ad assistere alle sue lezioni. Uno dei valori fondamentali nell’insegnamento e nell’educazione è quello dell’esempio.

Sicuramente aggredire le forze dell’ordine, sputarvi contro e urlargli “vi odio”, non è un esempio di buona maestra, anche se questa fosse il genio indiscusso della matematica».

A dichiararlo è Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), in merito alla denuncia per resistenza scattata nei confronti di Maria Giachi, insegnante di matematica, attivista dei centri sociali che, durante gli scontri di Padova, ha scalciato e sputato contro i poliziotti.

«E’ il secondo episodio di violenza contro le forze dell’ordine che vede coinvolta una maestra, dopo quella di Torino che augurò la morte ai colleghi del Reparto Mobile – continua Paoloni – accogliamo favorevolmente l’azione del provveditore che ha aperto una inchiesta interna volta all’allontanamento della signora dall’ambiente scolastico. La fierezza delle sue competenze non la esime da un comportamento civile. Non si può essere violenti e pretendere di essere considerati educatori, le due cose non viaggiano di pari passo. Sono incompatibili. La signora – conclude Paoloni – farebbe bene a vergognarsi e chiedere scusa. Chi usa violenza contro un uomo in divisa, usa violenza contro lo Stato, e chi non rispetta le istituzioni non ha nulla da insegnare».

Read 385 times

Utenti Online

Abbiamo 1176 visitatori e nessun utente online