ANNO XIII  Maggio 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 06 Aprile 2019 00:00

Teatro, concerti, cultura: un fine settimana di spettacolari eventi in provincia di Savona

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Provincia. La primavera raddoppia il divertimento! Come da calendario dell’agenda IVG Eventi nel “turno” del primo fine settimana di aprile le “squadre” degli eventi segnano infatti un “double” rispettivamente con il teatro e la musica.

I palcoscenici di Albenga e Borgio Verezzi saranno gli “stadi” delle due principali “partite” del sabato, in cui a scendere “in campo” saranno i due “Danieli” della scena teatrale savonese. All’Ambra lo stand up comedian Daniele Raco scherzerà (ma farà anche seriamente pensare) sul tema delle dipendenze dal gioco d’azzardo lecito in uno spettacolo tratto da una storia vera. Il “Gassman” apre invece le sue “gradinate” agli spettatori più giovani: qui infatti rivive la magica storia di Raperonzola nella personalissima versione di Daniele Debernardi.

Ma il vero “goleador” sarà un campione nazionale della musica: il “magister” Fabrizio De Andrè. A lui Finale Ligure e Savona dedicano due grandi concerti, eseguiti da due formazioni musicali di punta. Forte dell'”andata” e del “ritorno” proprio con il suo tributo a Faber, al Teatro delle Udienze si “disputerà” la “bella” de Il ClanDestino, che riproporrà i migliori successi del cantautore genovese. Il Sacco farà invece da cornice alla London Valour Band, che darà spettacolo con i brani di De Andrè, alcuni arrangiati dalla PFM, altri rielaborati in chiave semiacustica.

Gli altri “anticipi” di questa giornata di eventi si “giocheranno” a Cairo Montenotte e Spotorno. In valle lo scrittore Roberto Centazzo presenterà il suo ultimo libro “Mazzo e rubamazzo”, che propone una nuova avventura della ormai celebre Squadra Speciale Minestrina in Brodo. In riviera risuoneranno ancora le note del pentagramma grazie al flautista Marco Bortoletti e al chitarrista Riccardo Pampararo, che si esibiranno in un excursus di tre secoli di musica.

Daniele Raco

Albenga. Sabato 6 aprile alle ore 21 al Teatro Ambra il penultimo appuntamento della rassegna “AlbengAteatro 2019” sarà “La gallina”, spettacolo comico – riflessivo di e con Daniele Raco sulla prevenzione e il contrasto alle forme di dipendenza dal gioco d’azzardo lecito.

Un barista, un ex direttore delle poste, un comico, un politico, un muratore e una casalinga sono i giocatori protagonisti del testo di Daniele Raco: ognuno di loro affronterà il demone del gioco d’azzardo compulsivo, che prende letteralmente vita ed è il vero protagonista della storia. Raco ha deciso di affrontare un tema che lo riguarda da vicino, prendendo spunto per il titolo (la gallina, appunto) dal nome di una delle slot machine più comuni in circolazione.

“Uno spettacolo straordinario che abbiamo il piacere di ospitare all’Ambra e, che oltre ad essere scritto e interpretato dallo stand up comedian per eccellenza Daniele Raco, uno tra i più bravi monologhisti in Italia, ha anche una valenza sociale e civile, comico ma socialmente e culturalmente utile, che tratta un tema molto serio come la ludopatia con lo stile e la verve che caratterizzano Daniele Raco”, dichiara Mario Mesiano.

Raperonzola

Borgio Verezzi. Nell’ambito della rassegna “Sabato a Teatro” il 6 aprile alle ore 21 al Teatro “Vittorio Gassman” il Teatrino dell’Erba Matta porta in scena “Raperonzola” di e con Daniele Debernardi, spettacolo di teatro d’attore per bambini dai 3 anni in sù.

Raperonzola è una fanciulla dalle lunghe trecce. Un’orca la tiene prigioniera in una torre, ma arriverà un principe che la libererà. Per raccontarvi questa storia è stata realizzata una torre che gira su se stessa, ispirata alle sculture dell’artista trentino Pietro Weber, in cui si sviluppa tutta la vicenda.

I protagonisti sono grandi pupazzi mossi a vista dal narratore che convive con loro: raccontando, litigando e muovendo tutto in un’armonia magica di suoni e rumori che caratterizzano gli stati d’animo dei personaggi. Raperonzola è uno spettacolo comico e poetico che mostra come la vita sia un ciclo continuo. Uno spettacolo dedicato alla figura femminile, alle madri, alle figlie e alle… orche!

"Un tributo a Fabrizio De Andrè" concerto Il ClanDestino Finale Ligure

Finale Ligure. Dopo il grande successo e il tutto esaurito ottenuti a febbraio e marzo la band Il ClanDestino torna al Teatro delle Udienze sabato 6 aprile alle ore 21 con “Un tributo a Fabrizio De Andrè, le sue canzoni e il suo pensiero”, concerto organizzato dall’Associazione Baba Jaga.

La musica e la poetica di Fabrizio De Andrè nei suoi concerti, nei sapienti e accattivanti arrangiamenti di canzoni che hanno fatto la storia della musica cantautorale italiana, nello specifico genovese. Ogni brano è una storia che descrive personaggi, luoghi, atmosfere, profumi e sensazioni. La Genova dei tempi passati, con il suo dialetto e i suoi modi di dire. Questo è lo spettacolo proposto da Il ClanDestino, band storica del panorama musicale ligure.

I brani sono intervallati da aneddoti e brevi introduzioni dell’attore cantante Gil Vignati, che accompagna all’ascolto il pubblico in questa passeggiata tra “creuze” e “caruggi”. La caratteristica del gruppo è quella di eseguire i brani rivivendoli senza attenersi strettamente ad una esecuzione tradizionale ma di farli assaporare al pubblico in una veste nuova, fresca, sempre attuale ma al tempo stesso rispettosa nei confronti dell’autore e delle sue opere.

London Valour band musicale

Savona. Nel ventennale della morte di Fabrizio De André sabato 6 aprile alle 21 al Teatro Sacco la London Valour Band rende omaggio al grande Faber con un concerto che apre gli spettacoli di primavera. Si esibiranno Matteo Troilo (voce e chitarra), Andrea Bono (chitarra solista, voce e cori), le violiniste Benedetta Bollo e Valeria Saturnino, il bassista Fabio Gandini e il percussionista Enrico Bovone.

Il tributo nasce nella primavera 2016 e unisce alcuni musicisti liguri provenienti da diversi generi musicali, cantautorale e classico, pop rock, fusion, progressive, ma tutti uniti dalla passione per l’immenso Faber. Molti riconoscimenti e successi sono stati ottenuti da questo tributo che ha già al suo attivo numerosissimi concerti, quasi tutti andati sold out, che sono il premio e il riconoscimento migliore che una band può desiderare.

Molti brani proposti seguono l’arrangiamento della PFM, altri rielaborati in chiave semiacustica, ma mantenendo sempre l’essenza originale. Oltre due ore di concerto, per un viaggio emozionante dentro la musica e le poesie di Fabrizio De Andrè, in un clima di condivisione e amicizia, proprio com’era nello stile di Faber. Durante la serata non mancherà la possibilità di canzoni a richiesta del pubblico, che la band sempre molto generosamente cerca di accontentare. Si può dire un’autorevole band che rende giustizia a Fabrizio De Andrè.

Roberto Centazzo

Cairo Montenotte. Sabato 6 aprile alle 18 nella sala di rappresentanza della Biblioteca “F.C. Rossi” lo scrittore savonese Roberto Centazzo presenterà il suo ultimo libro “Mazzo e rubamazzo”, che propone una nuova avventura della ormai celebre Squadra Speciale Minestrina in Brodo. L’autore converserà con Giuliana Balzano e Antonella Ottonelli.

Per un tragico errore della Prefettura i bonifici della meritata pensione di Ferruccio Pammattone, Eugenio Mignogna e Luc Santoro, alias Semolino, Kukident e Maalox, sono saltati, scaraventando i tre ex poliziotti in un mondo a loro sconosciuto, quello di chi si arrabatta per mettere insieme il pranzo con la cena. La temporanea indigenza, però, permette loro di guardare con occhio più comprensivo certi ‘stratagemmi’ per tirare a campare, che nella ‘pancia’ più povera di Genova, pare siano all’ordine del giorno. Negli ultimi tempi, poi, in quei quartieri dai fragili equilibri sociali si notano strani movimenti di speculatori, costruttori, uomini d’affari ed esponenti politici.

I nostri tre eroi vengono così a conoscenza, per caso, di uno squallido piano dei famigerati ‘poteri forti’ per appropriarsi di un pezzo significativo del centro storico. Tra l’altro, chi ha provato a denunciarli ci ha rimesso la vita… Sembra uno scontro impari, una partita persa in partenza: tre poliziotti in pensione contro una banda di giganti ricchi e potenti. Ma Semolino, Kukident e Maalox non si arrenderanno e sapranno mettere in campo vecchie esperienze e nuove competenze per riscattare quella fetta di popolazione senza voce.

Marco Bortoletti flauto e Riccardo Pampararo chitarra

Spotorno. Sabato 6 aprile alle ore 17:30 si svolgerà il secondo concerto di “Classica al Palace”, breve rassegna di musica classica organizzata dall’Associazione Musicale “Gioachino Rossini” di Savona in collaborazione con il Comune e con la direzione didattica delle scuole medie di Spotorno Noli.

Si esibirà il duo composto dal flautista Marco Bortoletti e dal chitarrista Riccardo Pampararo, musicisti molto noti al pubblico savonese. Il programma del concerto con musiche di Vivaldi, Beethoven, Albeniz, Debussy, Puccini e altri sarà caratterizzato da un excursus suggestivo di timbri e sonorità derivanti dal repertorio per flauto e chitarra che abbraccerà più di tre secoli di musica.

Al termine del concerto l’amministrazione comunale assegnerà il premio Gabbiano d’Oro allo Spotornese dell’Anno 2018.

Read 371 times Last modified on Sabato, 06 Aprile 2019 06:03

Utenti Online

Abbiamo 1270 visitatori e nessun utente online