ANNO XI  Novembre 2017.  Direttore Umberto Calabrese

Venezuela (352)

Caracas (Venezuela) - "Oggi mi sento libero", ha detto il sindaco di Caracas Antonio Ledezma appena sbarcato all'aeroporto di Madrid, proveniente da Bogotà.

Venerdì, 17 Novembre 2017 00:00

Venezuela: S&P dichiara default parziale

Written by

L’agenzia di rating Standard & Poors dichiara il default parziale del Venezuela dopo che Caracas non ha pagato 200 milioni di interessi sui prestiti obbligazionari in scadenza nel 2019 e nel 2024.

Modena - Amore per il proprio lavoro e passione per l’impegno sono le emozioni che ci ha trasmesso Carlos Salazar con la sua frase, diventata titolo del presente articolo. Si tratta di un lavoro portato avanti da molti anni, che mette in mostra il meglio del talento e la creatività del designer venezuelano in una perfetta relazione tra innovazione e tradizione.

Maduro lo nega, altri fanno finta di niente e molti sono i preoccupati. Ciò che tutti temevano è diventato realtà, il default, che nell’economia venezuelana sembrava un fantasma scongiurato per le innumerevoli risorse naturali del paese, diventa invece un dato di fatto grazie all’amministrazione di Maduro.

Mercoledì, 15 Novembre 2017 07:08

Italia rifugio dei gerarchi venezuelani?

Written by

L’Italia come l’Argentina del secondo dopoguerra mondiale? Davvero i gerarchi venezueani potrebbero riparare nella penisola per cercare di sfuggire a mandati di cattura internazionali o nazionali. Lo abbiamo chiesto a Lester Toledo, il deputato che, da Miami ci ha raccontato uno dei casi più eclatanti di persone famose in Venezuela che vorrebbero diventare cittadini italiani.

Sfruttando le origini italiane di sua moglie, il pluriomicida ha presentato richiesta di cittadinanza

Il Venezuela, un singolo territorio ma con due paesi diversi al suo interno: Uno di essi, ristretto ed elitario; l’altro, molto più esteso è quello degli esclusi, distrutto, saccheggiato e isolato dal primo. Sono molte le differenze che allungano sempre di più il divario tra il Venezuela di un’élite privilegiata e il Venezuela degli esclusi.

Giovedì, 09 Novembre 2017 10:03

Venezuela, approvata legge contro l'odio

Written by

Caracas (Venezuela) - Fino a 20 anni di carcere. E’ la pena prevista dalla nuova legge contro l’odio approvata dall’assemblea costituente venezuelana, destinata a colpire i media perchè punisce chi diffonde messaggi che istigano alla violenza o all’odio attraverso televisione, radio o social media. Un’accusa che il presidente Nicolas Maduro indirizza spesso all’opposizione.

Trovato vivo ma visibilmente picchiato, il giornalista venezuelano Jesus Medina, scomparso il weekend scorso.

Caracas (Venezuela) - Freddy Guevara, vicepresidente dell’esautorato parlamento venezuelano si è rifugiato nella residenza dell’ambasciatore cileno a Caracas. Il tribunale supremo di giustizia lo ha imputato di pene che potrebbero comportare fino a dieci anni di carcere. Fra le accuse al leader dell’opposizione, istigazione a delinquere e aver messo a rischio la vita di alcuni giovani attivisti. Il vicepresidente delle repubblica, Tarek el Aissami ha dichiarato che queste imputazioni fanno decadere l’immunità parlamentare di Guevara.

Utenti Online

Abbiamo 1499 visitatori e nessun utente online