ANNO XIV Aprile 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 21 Dicembre 2016 00:00

Bocciato il bilancio del Campidoglio Prima volta per la Capitale. Caos in aula: "Via Raggi"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

I revisori: "Conti sbagliati, stop manovra per i prossimi 3 anni"

Per la prima volta nella storia del Campidoglio, il bilancio di previsione va in tilt. A calare la scure sulla manovra 2017-2019 è l'Oref, l'organo di revisione economico-finanziaria del Comune.

"Comunico all'aula che è pervenuto il parere dell'Oref e che tale parere è non favorevole, motivo per cui sospendo la seduta e convoco immediatamente la conferenza dei capigruppo". Lo ha detto il presidente dell'Assemblea Capitolina Marcello De Vito riaprendo l'Aula dopo 4 ore di interruzione.

Al termine della riunione De Vito ha comunicato "ai colleghi che per decisione della conferenza dei capigruppo la seduta odierna è stata tolta e la seduta di domani sconvocata".

Nel parere non favorevole dell'Oref sul bilancio di previsione del Campidoglio, il primo dell'amministrazione a guida M5S, si legge che l'organismo di revisione economico-finanziaria "ha riscontrato il mantenimento del pareggio di bilancio nel rispetto del piano di riequilibrio di Roma Capitale e, pur valutando positivamente la politica di bilancio ispirata ai principi di prudenza adottata dall'ente per gli esercizi 2017-2019", ritiene "non sufficienti gli spazi di finanza pubblica necessari al rispetto dell'equilibrio finanziario in relazione alle necessità che potrebbero rivelarsi rispetto al riconoscimento dei debiti fuori bilancio, alle passività potenziali comunque presenti e a tutte le altre criticità evidenziate nel presente parere ed esprime parere non favorevole sulla proposta di approvazione del bilancio di previsione 2017-2019".

"L'Amministrazione, pur esprimendo nei documenti programmatici l'eventualità che il saldo di finanza pubblica possa non essere rispettato, non ha tuttavia previsto gli interventi correttivi necessari ed indispensabili per la salvaguardia degli equilibri di bilancio" si legge nelle conclusioni dell'Oref al termine delle 46 pagine in cui ha espresso la bocciatura del bilancio.

"Sebbene - prosegue - il prospetto dimostrativo delle previsioni di competenza delle entrate finali e spese finali allegato al bilancio dimostri che sia conseguibile l'obiettivo programmato del pareggio, il Collegio ritiene che esso sia stato raggiunto anche sulla base di: previsioni di entrate non strutturali (es. concessioni edilizie, contravvenzioni, recupero evasione tributaria, ecc.). Riguardo le entrate, non si riscontra un adeguato e specifico programma di recupero dell'entrate tributarie e patrimoniali dell'Ente come già raccomandato da questo Collegio".

ASSESSORE MAZZILLO - "Come riconosciuto dallo stesso Oref, questo è un bilancio vero, ispirato a criteri di prudenza e credibilità. Dopo le opportune modifiche lo riproporremo, con più forza e determinazione di prima". Così, in un post su Facebook, l'assessore al Bilancio di Roma Capitale Andrea Mazzillo.

"Valuteremo le prescrizioni e le osservazioni dell'Oref - scrive - in modo che la giunta possa adottare al più presto un nuovo schema di bilancio da sottoporre all'Assemblea capitolina".

"I revisori contabili - afferma Mazzillo - sono stati particolarmente rigorosi nella loro analisi e noi vogliamo raccogliere questa sfida al rigore. Analoghi rilievi effettuati dall’Oref in passato non hanno mai prodotto pareri negativi e le valutazioni espresse oggi sono riferibili non al bilancio corrente ma a criticità ereditate dalle passate amministrazioni".

Alla notizia del parere negativo le opposizioni si sono scatenate, sottolineando come sia la prima volta che l'Oref dà parere negativo al previsionale. Alessandro Onorato, capogruppo della Lista Marchini, ha paventato l'ipotesi del "default" perché "il fondo passività è sballato, non copre i debiti fuori bilancio e le passività potenziali. Le municipalizzate sono fuori controllo, ha fatto bene l'Oref a dirlo chiaramente. Ora bisogna rifare il bilancio".  "La richiesta che facciamo noi - ha aggiunto Michela Di Biase del Pd - è di mandare subito il parere di nuovo in giunta perché così non è possibile procedere alla votazione del bilancio. Ci esporremmo a un possibile esposto della Corte dei conti. In sostanza nel dispositivo si dice che non si rispettano gli spazi di finanza pubblica". Duro pure il commento di Fabrizio Ghera, capogruppo di Fratelli d'Italia: "Dopo cinque mesi di assoluta incapacità amministrativa, i grillini raggiungo un record storico nella storia del Comune di Roma: la bocciatura dell'Oref sul bilancio. Sindaco commissariato, giunta 'rossa' e maggioranza alla sbando. Ecco chi sono i 5 Stelle".

"Senza pudore”. Le opposizioni, Pd in testa, si permettono di applaudire e gridare all'annuncio in aula del parere non favorevole dell'Oref sul bilancio di previsione 2017-2019 - replica su Facebook il capogruppo M5S Paolo Ferrara – “di fronte al rischio di dover operare in dodicesimi, senza poter programmare gli interventi per la città, loro esultano. Questo è il loro rispetto per i romani. Ma si rassegnino: noi non molliamo e faremo di tutto per difendere i diritti dei cittadini".

 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1054 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1181 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa

Calendario

« April 2020 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30