Print this page
Venerdì, 10 Febbraio 2017 17:45

Puglia – Partito dal 2016 Emiliano «Sono già 4 mila i pugliesi ammessi al reddito di cittadinanza»

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il Reddito di Dignità regionale è una misura di integrazione del reddito definita “universalistica” poiché possono accedervi tutte le persone che si trovino in difficoltà tali, anche temporanee, da essere al di sotto di quella soglia economica minima per una esistenza almeno accettabile.

Il Red è uno strumento di contrasto alla povertà assoluta e di supporto a un percorso più ampio di inserimento sociale e lavorativo. In questo percorso individuale, l'aiuto economico è di sicuro importante, ma è anche una delle componenti del patto di inclusione sociale attiva. Si tratta, infatti, di un’indennità per la partecipazione a un tirocinio o ad altro progetto di sussidiarietà. Il patto di inclusione è una sorta di “sodalizio” tra chi beneficia di Red (un soggetto o un nucleo familiare) e i Servizi sociali dell’Ambito territoriale. La sottoscrizione del patto rappresenta una condizione necessaria per fruire del beneficio. Il patto di inclusione è un patto forte tra chi beneficia di ReD, con il suo nucleo familiare, i Servizi sociali dell’Ambito territoriale e la comunità in cui si vive.

SCARICA LA SCHEDA

Michele Emiliano «Sono già 4.400 i pugliesi ammessi Reddito di Dignità della Regione Puglia#ReD, che in questi giorni hanno ricevuto la Carta acquisiti individuale su cui è accreditato con cadenza bimestrale il beneficio economico assegnato a ciascuno.

Nel frattempo, tutti i Comuni pugliesi stanno completando l’esame delle prime 9000 domande già risultate ammissibili al Reddito di Dignità – le cui comunicazioni ai cittadini sono partite a fine dicembre - per svolgere i colloqui e definire i progetti di tirocinio che ciascun beneficiario dovrà svolgere per 12 mesi.»

 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1146 times