ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 07 Aprile 2017 19:02

Arrivo di crocieristi e turisti a Taranto: pronti Marketing, feste ed eventi

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Riceviamo e pubblichiamo - Accoglieremo i turisti a Taranto con iniziative dedicate messe a punto da Molo Sant’Eligio, commercianti, stabilimenti balneari, masserie e artigiani

Come hai ben intuito anche tu, l’incremento dei turisti a Taranto produce notevoli opportunità per tutti, tranne che per i soliti improvvisati e opportunisti alla riscossa.
Si, perché mi rendo conto che c’è ancora gente che si sta svegliando solo adesso dal suo eterno letargo – o eterno riposo – e che, per evidenti ragioni opportunistiche, pagnottistiche e politiche, ora si scannerà per guadagnarsi un posto in prima fila all’interno delle sfilate di carnevale, anche se il Carnevale in questo caso non c’entra nulla. Intelligenti pauca.

Fatto sta che finalmente i turisti a Taranto arrivano.
Non solo oggi ma già da un paio d’anno
 grazie all’inversione di rotta dettata da una piccola parte di concittadini che proprio non accettano il fatto di essere la Cenerentola di Puglia.

Sono tantissime e variegate le opportunità connesse all’arrivo di turisti a Taranto.
Si badi bene: qui non stiamo parlando solo dell’arrivo dei crocieristi, perché quella è una roba da illusionisti che lascerà, in parte, il tempo che trova. D’altronde, cinque ore di permanenza sul suolo tarantino non cambierà le sorti commerciali ed economiche di un intero territorio, ma almeno costituirà un importante segnale da interpretare.

Quando parliamo di turisti a Taranto, ci riferiamo invece a tutti quelli cheprenotano le proprie vacanze in queste terre per soggiorni di almeno qualche giorno. E non per meriti piovuti dal cielo, ma per le capacità legate ad alcuni imprenditori che, da tempo, investono sulle proprie strutture, quali masserie, stabilimenti balneari, camping, ristoranti, crociere e tanto altro.
E poi, se permettete, è anche un po’ merito nostro, considerato che siamo stati gli unici e i primi a credere in un cambiamento delle sorti del territorio. Quando abbiamo cominciato a lavorare in tal senso ben 4 anni fa, le uniche foto che si scorgevano su Google erano quelle dei camini fumanti dell’Ilva. Oggi, grazie a Dio, le foto che si trovano sui motori di ricerca sono principalmente quelle che documentano la Grande Bellezza di Taranto e provincia.
Sono anni che facciamo marketing territoriale. E non dobbiamo dire grazie a nessuno, tranne a quei commercianti, imprenditori e operatori turistici che continuano a credere nel nostro operato.

Ma torniamo al nocciolo della questione.
Dal mese prossimo, arrivano i primi turisti a Taranto.
Questi flussi andranno ad incrementare quelli già positivi registrati lo scorso anno.
Perciò, abbiamo deciso di darci veramente dentro, offrendo il nostro serio e corposo contributo allo sviluppo del territorio. (madeInTaranto)

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 961 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1212 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa