ANNO XIII  Luglio 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 06 Agosto 2015 00:00

Nuoto: Fede Pellegrini e Paltrinieri argento in 200 e 800 sl mondiali

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Kazan (Russia)  - L'azzurra Federica Pellegrini ha vinto la medaglia d'argento nella finale dei 200 stile libero femminili ai Mondiali di nuoto a Kazan. L'oro va all'americana Katie Ledecky. La campionessa italiana, che proprio oggi festeggia il 27esimo compleanno, e' poi scoppiata in lacrime davanti le telecamere di RaiSport: "Pensavo di non farcela - ammette l'olimpionica veneta - Tutti mi dicevano di fare i 400 perche' li' la medaglia era sicura ed i 200 erano troppo veloci...

E' stato importantissimo, per me, riuscire a prendere una medaglia nello stile a dieci anni dalla prima, nel mio ultimo Mondiale. Dove ho trovato la forza? Nel lavoro e nel piacere di nuotare i 200. La gara era difficile perche' tutte e otto eravamo in un mezzo secondo e non si sapeva dove guardare.
  Io mi sono concentrata sulla Ledecky".

Dopo lo splendido argento di Federica Pellegrini, arriva l'argento anche per Gregorio Paltrinieri, secondo nella finale degli 800 stile libero. Ottimo tempo di 7'41"96, nuovo record europeo.
  L'azzurro si e' arreso solo al cinese Sun Yang, vincitore dell'oro, mentre il bronzo e' andato all'australiano Marck Horton. Sun e' stato bravo a battermi", dice Gregorio Paltrinieri che riconosce i meriti del rivale cinese, che gli ha strappato l'oro nella finale degli 800 sl ai Mondiali di Kazan. "Sapevo che avrei dovuto gestire - spiega l'azzurro delle Fiamme Oro, medaglia d'argento, a Raisport - Non ho straffatto all'inizio per non implodere, ho fatto tutto im progressione: ho visto che me lo sono portato dietro (Sun, ndr) e negli ultimi 100 metri ho smanacciato. Ero sicuro di perdere ma non volevo mollare, e sono contento del tempo". (AGI)

Read 335 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1174 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa