ANNO XIV Agosto 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 01 Giugno 2017 00:00

Autostrade per l’Italia premia la Stradale a conclusione del Giro d’Italia

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Tonelli (Sap): «Ci fa piacere perché lo meritano. Ma c’è bisogno di presidi sulle strade ordinarie» La Polizia Stradale anche quest’anno ha offerto il suo prezioso servizio negli ambiti del “Giro d’Italia”.

Autostrade per l’Italia, sponsor della manifestazione sportiva, al termine dell’evento ha premiato agenti e dirigenti “eroi della sicurezza” impegnati sulla viabilità in autostrada e che contribuiscono ogni giorno a salvare vite umane.

«A me fa piacere che Autostrade abbia premiato gli operatori impegnati al Giro d’Italia e sui tratti autostradali, perché meritano questo e ben altro – dichiara Gianni Tonelli segretario generale del Sap - La cosa che ci stupisce è che sia Stata Autostrade al termine di questo evento, che come risaputo si svolge su strade normali».

Tonelli ancora sottolinea che la Polizia Stradale oltre ad essere sotto organico generale, è diventata ormai “Polizia privata”, considerando il fatto che le pattuglie sono oramai tutte impegnate solo nei tratti autostradali e non nelle strade ordinarie.

«Sulla viabilità ordinaria oramai la Polizia Stradale non esiste più. Se andassimo a fare un confronto tra i chilometri di autostrada, i chilometri sulla viabilità ordinaria, i morti in autostrada e i morti in incidenti su ordinaria, ci renderemmo conto che ormai il terreno ordinario è stato completamente abbandonato – prosegue ancora Tonelli - Su questo bisognerebbe riflettere: basti pensare che l’anno scorso, in controtendenza agli ultimi decenni, sono aumentati i morti su strada e le cause non vanno rinvenute , come qualcuno ha voluto far credere, su eccesso di velocità o sui telefonini perché ci sono sempre stati. Meno uomini significano meno pattuglie, meno pattuglie significa meno prevenzione e meno prevenzione significa più incidenti e morti».

Costante è stata negli anni la campagna di sensibilizzazione sulle stragi del sabato sera.

«Basti pensare che in una città come Rimini, che d’inverno ha 140 mila abitanti e in estate passa a 1 milione e mezzo è sabato sera per 5 mesi all’anno e dal 2014 al 2016, con riferimento alle stragi del sabato sera, non sono stati inviati rinforzi alla Polizia Stradale per l’estate. L’unica azione del Governo, ad oggi, è stata quella di chiudere 18 sezioni di Polizia Stradale lo scorso mese».

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 946 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1138 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa