ANNO XIV Settembre 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 14 Giugno 2017 05:47

Taranto - Ecco le preferenze e come sarà il prossimo consiglio comunale

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Ecco la composizione del consiglio comunale secondo i dati delle preferenze ottenute dai singoli consiglieri comunali con le variazioni a seconda di come vada il ballottaggio.

Stiamo parlando di Mario Cito (che ritorna nel consiglio comunale) + Cito Antonella la prima della lista con 1607 preferenze. Francesco Nevoli (M5S) + Battista Massimo (965 preferenze).  Due seggi per Franco Sebastio che è anche una novità per questa consigliatura e il secondo per Casula Carmela detta Carmen con 319 la più suffragata della lista Mutavento.

L’area che fa riferimento ai verdi, civici ed ecologisti si riduce alla sola presenza di Vincenzo Fornaro, la volta scorsa entrarono in due. Una presenza per Piero Bitetti che torna in Consiglio comunale. Questi non cambiano a seconda chi vinca al ballottaggio, mentre a loro si aggiungono quelli della coalizione perdente.

Per quanto riguarda i numeri delle coalizioni, e nel caso in cui al ballottaggio dovesse essere eletta Stefania Baldassari, i seggi verrebbero assegnati in questo modo: 6 a Forza Taranto (Vietri Gianpaolo 811, Ciraci Mimmo 687; Tribbia Adriano 664; Catania Nicola 537; Lardiello Cosimo 485; Ungaro Giovanni 412) - 4 a Lista Baldassari (Nilo Marco 570 e Lonoce Matteo 319; Panunzio Barbara 317 e Casiello Mirella 272) ; 4 a Taranto nel cuore (Cannone Antonino 792; Illiano Filippo 764; Infesta Gianfranco 656 e Guttagliere Giovanni 354); 2 a Progetto in Comune (Spalluto Alfredo 545 e Patano Michele 446); 2 a Direzione Italia (Cataldo Renna 364 e Pellitta Gianluca 317); uno a Taranto rinasce (Bottazzo Daniela 303) e uno a Ambiente e lavoro (Guglielmo De Feis 250). Mentre la coalizione perdente avrebbe 4 consiglieri al Pd (compreso il candidato sindaco Rinaldo Melucci) Quelli in neretto sono i sicuri nel caso la coalizione della Baldassarri perdesse

Nel caso in cui, invece, vincesse Melucci i seggi sarebbero così attribuiti: 13 al Pd ( Lonoce Giulio 1796; De Gregorio Vincenzi 1418; Azzaro Giovanni 1231; Stellato Massimiliano) Questi in neretto sono i primi 4 sicuri (nel caso vinca la Baldassarri) gli altri 9 sono De Martino Michele 589; Galluzzo Carmela 568; Pulpo Mario 490; Viggiano Francesca 346; Simili Federica 293; Blè Gaetano 259; Scarpati Simona 258; Di Todaro Emanuele 257; Lucarella Tommy 251. 2 al Psi Mignolo Patrizia 531 e Festinante Mimmo 351 - 2 a «Per diamoci del noi» che sono Dante Capriulo con 480 preferenze e Guarino Giovanni con 260; uno a Centristi e Brisci Salvatore è il primo della lista con 613 preferenze; uno a Che sia primavera, e il primo della lista è Albani Emidio e uno a La Scelta per Taranto e la prima non poteva che essere la Floriana De Gennaro con 440 preferenze.

Mentre la coalizione perdente avrebbe 2 seggi a Forza Taranto; uno Lista Baldassari; uno Taranto nel cuore; uno candidato Sindaco (Progetto in comune); 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1861 times

Utenti Online

Abbiamo 1116 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine