ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 03 Luglio 2017 09:23

Addio Paolo Villaggio, ora chi irride al tuo commiato?

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Ci aveva abituato ad ogni funerale di amici a irridere con la sua bonaria ironia fantozziana la dipartita, ora è lui che ci lascia. L'abbiamo conosciuto attraverso mamma Rai, con la tv in bianco e nero questo genovese che quando cominciò pareva scimmiottare un kapò nervoso e pignolo.

Poi venne il timidissimo Fracchia, impiegato della nascente società dei consumi che nella gerarchia aziendale era sempre all'ultimo posto, per arrivare alla saga di Fantozzi. 

Ha recitato in parti più drammatiche, partecipando a film di registi come Federico Fellini,Marco FerreriLina WertmüllerErmanno Olmi e Mario Monicelli. Nel 1992, in occasione della 49ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, riceve il Leone d'oro alla carriera. Nell'agosto del 2000 gli viene assegnato al Festival del cinema di Locarno il Pardo d'onore alla carriera. La sua morte oggi 3 luglio sarà ricordata, con i suoi film e la sua stupenda interpretazione a Taranto del maestro nel film sul racconto "io speriamo che me la cavo" . Aveva 85 anni. Ad annunciarne per prima la sua morte è la figlia Elisabetta, che, tramite Facebook e Twitter ha pubblicato il seguente post: Ciao papà ora sei di nuovo libero di volare.

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 962 times Last modified on Lunedì, 03 Luglio 2017 10:15

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1323 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa