ANNO XII  Dicembre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 07 Settembre 2017 00:00

Lodo Minniti

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Io sono spinto a lodare senza riserve il ministro degli Interni Minniti per come ha posto un primo punto di risoluzione del problema dei migranti. E’ stata frenata temporaneamente la marea degli arrivi spostando il problema in Africa. Vorrei ricordare ai distratti che l’Italia ha dovuto occuparsi del problema lasciata sola dagli altri ventisei partner.

Gino Strada, che rispetto ed onoro, gli dà dello sbirro. Ha torto. Lui si dà da fare a salvar vite a prescindere da ogni altra considerazione. È l’atteggiamento di fondo giusto. Non ho dubbi. Ma, per andare al pratico. Con 500 milioni di europei non ancora cittadini europei e con tutti i politici non italiani impegnati a rincorrere le paure dei loro cittadini più ottusi, come doveva comportarsi Minniti se non da sbirro? Ed infatti, il suo incontro col generale controllore della Cirenaica Haftar, massimo oppositore di Fajel al Serrai, presidente del governo libico, corona l’azione del nostro governo, che ha mandato l’ambasciatore in Egitto, massimo sostenitore di Haftar.

Adesso, però, l’Italia e Minniti dimostrino di saper guardar lontano; il nostro governo pretenda la cittadinanza europea per tutti i cittadini d’Europa. È ineludibile! Quando saremo riconosciuti con una carta d’identità unica sapremo integrar meglio i milioni di non europei residenti in Europa da più generazioni, ma non ancora assimilati. Questo è il terreno di coltura del terrorismo. Gente che sopravvive aliena in mezzo a francesi, italiani etc..

E Strada potrà calmarsi perché i migranti rigettati nell’inferno delle persecuzioni avranno una prospettiva migliore.

 

L’ordine delle cose.

Rai-news ha offerto l’annuncio dell’uscita il 7 agosto del film L’ordine delle cose

Non ho ben capito se la persona che ne ha parlato in tv sia Andrea Segre, il regista del film, o un altro.

Mi ha colpito la sua denuncia del pagamento dato ai trafficanti per l’arresto del flusso. Mi preoccupo di amplificare la sua protesta. Ed alzo l’interrogativo al ministro degli Interni: è vero che il nostro governo ha guidato una truffa così e che l’arresto dei migranti poggi su questo mercato?

Al personaggio che è andato in tv ad elevare la denuncia chiedo: ha una vaghissima idea dell’ordine giusto delle cose che discenderà soltanto da 500 milioni di europei con una sola cittadinanza in un’Europa capace di espellere gli Stati che rifiutano di ricevere i migranti? 

Sostieni il tuo quotidiano Agorà Magazine I nostri quotidiani non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1094 times Last modified on Mercoledì, 06 Settembre 2017 17:47

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1463 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa