ANNO XIII Settembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 17 Novembre 2017 16:39

Scontro fra il Ministero interni e sindacato sulla questione polizia postale e hacker

Written by 
Rate this item
(0 votes)

 Riceviamo e pubblichiamo integralmente comunicato stampa giunto in redazione da parte per del sindacato autonomo di polizia sulla vicenda Anonymous; il Dipartimento risponde al Sap che controbatte: «I nostri sono fatti oggettivi che nessuno può smentire»

Dopo la nota stampa di Gianni Tonelli, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), relativamente alla violazione informatica sui server di Palazzo Chigi, Ministero della Difesa e Ministero dell’Interno, ad opera degli hacker di Anonymous, il Dipartimento di Pubblica sicurezza risponde con una propria nota, sostenendo che quanto denunciato dal Sap sia privo di fondamento e denoti una strumentale ignoranza dello specifico settore.

Il Sap non strumentalizza alcunché, riporta dati e fatti oggettivi che nessuno può smentire. Dati riservati sono stati carpiti da Anonymous che li ha pubblicati in rete dove sono ancora presenti e ben visibili.

«Questo non è strumentale – dice Gianni Tonelli – ma la sola verità, visto che da quattro anni, il Dipartimento ha avviato un progetto scellerato di tagli orizzontali, per mancanza di organici, distruggendo la capacità operativa sul territorio nazionale della Polizia Postale e delle Comunicazioni, procedendo a tagli di personale per circa il 50/60% delle risorse alle Sezioni Provinciali, azzerando così un servizio primario ai cittadini, senza ad oggi, aver partorito alcuna soluzione che restituisca quei servizi di sicurezza che ogni cittadino ha il diritto di avere».

Inoltre, non risulta al SAP che il Dipartimento in questi quattro anni abbia investito in corsi di specializzazione del personale, infatti il personale superstite della Specialità, in particolare quello in servizio presso le Sezioni Provinciali e i Compartimenti, non viene aggiornato ormai da anni, con il risultato di un apparato spogliato delle migliori risorse umane e professionalità trasferite ad altri compiti istituzionali e non più impiegati nel settore specifico.

«Questi sono i fatti – conclude Tonelli -  altro che strumentalizzazione. Vorremmo che fossero esibiti i titoli di coloro che si sono messi in cattedra»

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 1359 times Last modified on Venerdì, 17 Novembre 2017 16:51

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1125 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa