ANNO XI  Dicembre 2017.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 23 Novembre 2017 04:28

Così il governo rimborserà le aziende italiane colpite dalla web tax

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Un credito di imposta pari al 6% per evitare che le imprese vengano tassate due volte 

 Arriva un credito d'imposta per le imprese italiane che potrebbero subire una doppia imposizione con la web tax. Lo prevede la nuova versione dell'emendamento alla manovra a prima firma del presidente della commissione Industria del Senato, Massimo Mucchetti, depositato in commissione Bilancio del Senato.

"Ai soggetti che, direttamente o mediante stabile organizzazione, effettuano" prestazioni di servizi tramite mezzi elettronici, si legge nell'emendamento, "spetta un credito d'imposta pari all'imposta" del 6% applicata, utilizzabile in compensazione. Secondo quanto si apprende, l'emendamento Mucchetti potrebbe essere nuovamente riformulato in modo tale da assicurare che la nuova imposizione non penalizzi le imprese e, eventualmente, anche i consumatori italiani.

In questa versione del testo, si prevede che l'imposta con aliquota al 6% si applichi al valore di ogni singola transazione, ovvero il corrispettivo dovuto al netto dell'Iva, e sia dovuta indipendentemente dal luogo di di conclusione della transazione. Entro il 30 giugno 2018 un decreto del ministero dell'Economia stabilirà le prestazioni di servizi a cui si applica la web tax che non scatterà, comunque, prima del 1 luglio 2018.

L'Agenzia delle Entrate richiamerà i soggetti non residenti, ''senza stabile organizzazione nel territorio dello Stato'' che nel corso del semestre abbiano effettuato più di 1.500 operazioni per un importo complessivo superiore a 1,5 milioni di euro. In caso di mancati versamenti dell'imposta scatteranno sanzioni amministrative dal 120 al 240% dell'ammontare del tributo dovuto con un minimo di 250 euro. In caso di versamento inferiore al dovuto, si applica la sanzione dal 90 al 180% della maggiore imposta dovita con un minimo di 250 euro. 

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 518 times

Le Vignette satiriche di Paolo Piccione

“La gogna facile”…

 

Utenti Online

Abbiamo 1804 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa