ANNO XIII Novembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 08 Febbraio 2018 17:28

Taranto – SLC CGIL «Aiutiamo chi ha denunciato lo sfruttamento»

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Sindacato Lavoratori Comunicazione Taranto Andrea Lumino: «Tim incontri i cali center sani di Taranto per salvare le donne coraggiose».  Qui il servizio andato in onda su Rai Tg Fuori Orario

 «Non possiamo che ringraziare delle attestazioni di solidarietà e di vicinanza giunte dopo lo spiacevole episodio della scorsa settimana, ma come Slc Cgil sentiamo il bisogno di riportare l'attenzione sulla necessaria solidarietà da mostrare anche e soprattutto alle donne che hanno avuto il coraggio di denunciare questo sfruttamento: vogliamo quindi lanciare una "sfida" a Tim, Vodafone, Wind, Fastweb e ad altri committenti coinvolti nelle vicende dei call center di via Bari e via Lacaita a Taranto e di Lizzano affinché incontrino i call center "sani" del territorio per affidare l'attività in appalto a coloro che vorranno assumere con un contratto di lavoro regolare alle lavoratrici che sono state rese schiave e che hanno avuto il coraggio di tenere la schiena dritta».

È il messaggio di Andrea Lumino, segretario generale della Slc Cgil di Taranto che dopo l'aggressione e la minaccia subita nei giorni per l'ennesima denuncia di un call center da sottoscala, ha voluto lanciare un segnale di vicinanza concreta soprattutto a quelle persone che hanno avuto il coraggio di denunciare consapevoli che avrebbero perso il loro unico posto di lavoro.

«Non è possibile - ha aggiunto Lumino - che chi ha il coraggio di difendere la propria dignità, ma anche quella di tutta la comunità tarantina, possa rimanere senza sostentamento per la propria azione coraggiosa: a Taranto, oltre ai sottoscala, abbiamo call center regolari, grandi e 'piccole realtà, che rispettano le regole: come Slc Cgil ci proponiamo di aprire un tavolo di confronto immediato tra committenti e call center sul territorio perché abbiamo il dovere morale ed etico, prima che sindacale e vertenziale, di dare una risposta a queste lavoratrici».

Per il sindacalista tarantino «con la buona volontà di manifestare concreta solidarietà, nel giro di un mese è possibile trovare una soluzione efficace dimostrando al contempo che le forze sane possono "fare squadra" sul territorio e dare risposte vere contro chi lo sfrutta barbaramente. Vorremmo che le istituzioni battessero un colpo e, mettendo per un attimo da parte la propaganda da campagna elettorale, partecipassero a questo tavolo che - ha concluso Lumino - come Slc Cgil ci rendiamo disponibili sin da subito a coordinare».

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 851 times Last modified on Giovedì, 08 Febbraio 2018 18:19

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1214 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa