ANNO XII  Aprile 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 07 Marzo 2018 05:08

Post Zohar

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Sono fresco di http://www.agoramagazine.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=24052:zohar-il-libro-della-saggezza-della-qabbalah&Itemid=713

ovvero dell’identificazione del libro della saggezza della qabbalah ebraica, Zohar, con zumero zuhar, ‘conoscenzazu (del) circolo har’.

Potrei proseguire con:

L’auto-contrazione Shimshum

Il linguaggio materialistico della Qabbalah luriana, specialmente nella sua deduzione dello shimshum (l’auto-contrazione di Dio), induce a domandarsi se il simbolismo che si avvale di queste immagini e discorsi non coincida con la cosa stessa. […] Si può argomentare che le speculazioni dei cabbalisti sullo shimshum sono coerenti e sensate solo se riguardano un sostrato materiale, sia questo lo stesso En-sof oppure la sua luce.

Il nostro approccio teso al confronto tra la qabbalah ebraica e la kabbalah zumera fuoriesce dai problemi insolubili dell’auto-contrazione divina per planare materialmente nel banale confronto linguistico che ognuno può ripetere. Rifiuto ogni indagine teosofica. Geometricamente la banalizzo con un circolo con un foro nel mezzo.

Il foro, O vel U, è il top del sacro: h = hubur = Aldilà = En -sof.

Che attraverso questa acca sottolineata passi o non passi lo shimshum (l’auto-contrazione di Dio) andrebbe tutto in una differenza tra la h e la h, in ultima analisi.

Per me è prioritario il paragone tra simbolo e zumero shim-buluh:

shim, shem

   herb; aromatic; wood; resin; spice; extract; drug; fragrance, perfume (see comments on shum/shum2, ‘garlic; onion’; sam is ‘spice’ in Hebrew; .

shim-buluh [HAL]

   a plant and its resin, probably galbanum, prescribed to relieve tension and anxiety; measured in ma-na weight units (> Akk. baluhhu(m); buluh = to worry; to be nervous, anxious, frightened’).

che potremmo ulteriormente indagare con

(gish)shim-bulug/bul3 [HAL]/bulug2[BUR2]/buk [MUG]

a tree producing an aromatic resin, possibily styrax, used a fixative in perfumery and treat cuts and irritated skin (> Akk ballukku(m)).

Trovo molto più ragionevole il punto di vista zumero che riteneva una resina aromatica, produttiva di Resh, ‘profumo’, generatore di erre, lettera polygamma produttiva di vita, che il filosofo greco pieno di filosofia, ubbriaco di parole, o il teosofico ebraico presunto esclusivista nel contatto con Dio.

Io ringrazio GESH.UB, ‘Albero. Cielo’, di condurmi come un asinello, ringrazio Agora-magazine per avermi sopportato, il lettore, che ha avuto pazienza. Sono felice che l’archeologia del linguaggio viva qua, in www.tellusfolio.it, in www.archeomedia.net

La strada non è finita, perché Socrate aveva ragione: saper qualcosa ti convince di saper meno di quello che credevi prima di cominciare.

Però, mettiamo anche dei punti fermi: lo Zohar ebraico è Zuhar zumero: conoscenza circolare.

Read 417 times

Utenti Online

Abbiamo 1753 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa