ANNO XIII Novembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 21 Marzo 2018 16:12

Il consigliere Gianni Liviano interviene sull'elezione di Di Cagno Abbrescia a presidente dell'Acquedotto Pugliese

Written by  Gianni Liviano *
Rate this item
(0 votes)

Da acerrimi rivali a grandi amici. Da competitors per la scelta del sindaco di Bari a condivisori di percorso. Da candidato sindaco l’uno del centro sinistra (poi eletto) e l’altro del centro destra (sindaco uscente e poi non rieletto) a presidente della regione l’uno e presidente dell’acquedotto Pugliese l’altro.

Apprendiamo dalla stampa della nomina del dott. Di Cagno Abbrescia a presidente dell’Acquedotto Pugliese.

Una nomina annunciata in verità. Qualche mese desto’ infatti interesse (mediatico e sui social) un video in cui veniva ripresa una telefonata della moglie del dott.Di Cagno in cui si annunciava questa probabile nomina, raccontandola come “una promessa” del Presidente Emiliano. Le promesse vanno mantente: e cosi’ è stato.

Nel rispetto per la figura del dott. Di Cagno, in verità fa davvero specie e preoccupa non poco questo atteggiamento ondivago del presidente Emiliano che da un lato vuole fare il governo con i 5 stelle e dall’altro nomina ai vertici dell’acquedotto un autorevole esponente del centro destra barese. Un potpourri in cui vale tutto e il contrario di tutto. Un potpourri in verità in perfetta continuità con un atteggiamento, ormai divenuto prassi, in cui il presidente, sempre più impegnato in una gestione solitaria del governo regionale, appare visibilmente più concentrato in una continua ricerca di consensi da ruolo e da potere, ignorando completamente la condivisione di valori e mortificando la visione politica e la prospettiva di futuro.

Sembrerebbe che in questo permanente esercizio di potere Emiliano stia visibilmente dimenticando la necessità di costruire risposte concrete ai bisogni reali della nostra regione.

Abbiamo un forte timore che un progetto in cui abbiamo creduto e per il quale abbiamo messo la faccia, si stia progressivamente trasformando in un circo barnum in cui il regista Emiliano rende possibile tutto e il contrario di tutto.

Da parte nostra, valuteremo di volta in volta l’opportunità di votare a favore o contro i provvedimenti proposti a seconda di quanto gli stessi siano, a nostro parere, utili alla comunità pugliese e a quella tarantina in particolare. Senza preclusione alcuna verso le decisioni della maggioranza, ma senza vincolo di appartenenza.  * Consigliere Regionale Pugliese gruppo Misto

Read 851 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1097 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa