ANNO XII  Ottobre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 13 Aprile 2018 06:15

AGI ha stretto una partership con Contently per offrire soluzioni innovative di content marketing

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Prodotti che serviranno a gestire la produzione di contenuti professionali, flussi di lavoro centralizzati e garantire una distribuzione ottimizzata

 Agi Agenzia Italia - storica agenzia di stampa italiana che dal 1950 affianca con i suoi notiziari il mondo editoriale, istituzionale, economico ed industriale italiano- e Contently - azienda americana specializzata in tecnologie per il marketing che aiuta aziende di tutto il mondo a gestire i contenuti in modo efficace - sigleranno un accordo di partnership per lanciare sul mercato italiano innovative soluzioni di content marketing per gestire produzione di contenuti professionali, flussi di lavoro centralizzati e garantire una distribuzione ottimizzata.

"È da quando abbiamo aperto la prima sede a Londra nel 2016 che siamo interessati a sondare il mercato EMEA e a rafforzare la nostra presenza nella regione", ha affermato Joe Coleman, cofondatore e AD di Contently. "La partnership con Agi è coerente con le nostre radici di media company tecnologica profondamente interessata al giornalismo, e siamo ansiosi di lavorare con Agi per creare insieme soluzioni taylor made per il mercato italiano e le sue specifiche esigenze".

"Contently è stata fondata nel 2010 per realizzare un universo mediatico migliore: abbiamo individuato soluzioni per consentire alle aziende di raggiungere il loro pubblico di riferimento attraverso storie autentiche e accattivanti in grado di superare la pubblicità tradizionale", ha affermato Shane Snow, Founder-at-Large di Contently. "Siamo felicissimi di questo accordo con Agi, l’agenzia italiana leader in innovazione e autorevolezza, tempestività e fact checking, storytelling e data driven”.

Grazie a questa partnership, Contently ha accesso all'esperienza e alla competenza giornalistica di Agi, al suo ampio portafoglio di clienti italiani e alla sua consolidata capacità di rendere virali i contenuti. Agenzia Italia, d'altra parte, si assicurerà un diritto di "residenza creativa", uno staff dedicato e, soprattutto, l'accesso alla tecnologia di Contently e alla sua rete globale di pluripremiati professionisti, fotografi, video e designer.

"La complementarità di Agi e Contently e delle rispettive mission è evidente: vogliamo entrambi raggiungere il nostro pubblico con contenuti dirompenti, naturalmente senza trascurare la deontologia giornalistica", ha affermato Salvatore Ippolito, amministratore delegato di Agi. "Oltre a collaborare per fornire il miglior servizio possibile al mercato italiano, siamo impazienti di sfruttare l’eccellente piattaforma di Contently per la gestione di contenuti che ci consentirà di snellire e rendere ancora più efficace il nostro processo di creazione e distribuzione dei contenuti".

AgiFactory è la content factory di Agi. Dal fact checking all’arte dello storytelling, AgiFactory mira a creare le storie più accattivanti e influenti, capaci di stabilire relazioni tra brand e un pubblico sempre più ampio. "Grazie alla tecnologia e al know-how di Contently", continua Salvatore Ippolito, "vogliamo essere il fornitore di contenuti italiano di riferimento per agenzie e specialisti nella comunicazione dei brand più importanti, tanto in termini di qualità e profondità dei contenuti, quanto nella varietà e nei e dei modelli relazionali ".

La presenza al Festival del Giornalismo di Agi si articola quest’anno in vari panel e una newsroom all’interno dell’Hotel Brufani, uno spazio dedicato a interviste e dibattiti sul futuro del giornalismo e delle news, le nuove formule della professione, lo storytelling per le aziende, lo storyfacting.

Agi dedica il primo panel - giovedì 12 aprile Sala del Dottorato, ore 14:00 - moderato da Marco Pratellesi (condirettore Agi), al futuro delle news e a come le grandi agenzie internazionali si stanno organizzando per avere un ruolo sempre più importante nel nuovo ecosistema dell’informazione: dalla multimedialità all’intelligenza artificiale, un focus di alto profilo sulle trasformazioni in atto e su cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi 5-10 anni. Partecipano importanti agenzie di stampa internazionali come Associated Press, AFP e Reuters.

“Storyfacting: dal brand journalism allo storytelling per le aziende” è il tema del secondo panel - venerdì 13 aprile Sala Raffaello, ore 15:15 - moderato da Daniele Chieffi (responsabile digital communication & project development Agi) con il keynote d’eccezione Joe Lazauskas, responsabile della Content Strategy di Contently, che spiegherà come ridurre le distanze tra storytelling e giornalismo. Saranno presenti inoltre, Carlotta Ventura (direttore Centrale Brand Strategy e Comunicazione di Ferrovie dello Stato Italiane), Mafe De Baggis (digital media strategist) e Luca De Biase (giornalista).

Nel terzo panel - sabato 14 aprile Sala San Francesco, ore 12:00 - moderato da Marco Pratellesi (condirettore Agi), si parla di “formule del giornalismo”: fatti, dati e mobile. Tra gli speaker: Elisabetta Tola (Formicablu), Giovanni Zagni (Pagella Politica) e Lorenzo Pregliasco (YouTrend).

La partecipazione al festival è gratuita e non è richiesta pre-registrazione agli eventi. Gli incontri si terranno in inglese o italiano. Tutti gli eventi del festival saranno trasmessi in diretta streaming sulla homepage del sito e disponibili on demand.(agi)

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 415 times

Le Vignette di Paolo Piccione

Gendarmerie scarica migranti in Italia

 

Utenti Online

Abbiamo 1452 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa