ANNO XIV Luglio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 29 Aprile 2018 00:00

Il Mei di Faenza aderisce al Primo Maggio di Roma e Taranto e al Maggio Faentino

Written by 
Rate this item
(0 votes)

IL MEI PORTA FAENZA E LA ROMAGNA AL PRIMO MAGGIO DI ROMA E TARANTO: CHI VINCE I CONTEST SUONA AL MEI DI FAENZA SUL PALCO CENTRALE SABATO 29
SETTEMBRE. Saranno premiati direttamente sul palco, tre i finalisti a Roma e cinque  a Taranto.  Il Mei si presenta a Rimini e a Torino

Ecco la line up del Concertone 2018 del Primo Maggio a Roma:

GIANNA NANNINI – FATBOY SLIM – MAX GAZZÈ & FORM – CARMEN CONSOLI – ERMAL META – SFERA EBBASTA – LO STATO SOCIALE – COSMO – LE VIBRAZIONI – CALIBRO 35 – I MINISTRI – THE ZEN CIRCUS – CANOVA – WILLIE PEYOTE – ULTIMO – NITRO –
ACHILLE LAURO e BOSS DOMS – GAZZELLE – FRANCESCAMICHIELIN – FRAH QUINTALE – GEMITAIZ – MARIA ANTONIETTA – GALEFFI – MIRKOEILCANE – JOHN DE LEO – WRONGONYOU – DARDUST ft. JOAN THIELE mentre Conducono AMBRA ANGIOLINI e LODO GUENZI de Lo Stato Sociale  Si aggiungono ai nomi in line up anche i vincitori dei contest che ogni anno danno la possibilità ad alcuni giovani e talentuosi artisti di calcare il palco di Piazza San Giovanni.


Si esibiranno al Concertone 2018 in qualità di vincitori di 1M NEXT 2018:ERIO, LA MUNICIPÀL e ZUIN.

Il vincitore assoluto verrà poi proclamato durante l’evento ed avrà la possibilità di ricevere i premi di SIAE, Nuovo Imaie, L' Altoparlante e MEI - Meeting delle Etichette Indipendenti  .


IL CONCERTO SARÀ TRASMESSO IN DIRETTA FINO A MEZZANOTTE SU RAI3



Promosso da CGIL, CISL e UIL e organizzato da iCompany, torna l’atteso appuntamento con il CONCERTO DEL PRIMO MAGGIO a ROMA che, anche quest’anno, sarà in diretta da Piazza San Giovanni in Laterano per 8 intense ore di musica, dalle 15 a mezzanotte su RAI 3 e dalle 16 anche in diretta su Rai Radio2


Michele Riondino, Roy Paci e Diodato insieme al Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti hanno presentato oggi, alla Città dell’Altra Economia di Roma il programma di #unomaggiotaranto 2018, oggi giunto alla quinta edizione.

Grandi novità per il nostro #destinazioneunomaggio : siamo felici di annunciare la nostra partnership con il MEI – Meeting Degli Indipendenti e l’istituzione di un “contest nel contest” che si terrà proprio in apertura di Uno Maggio Taranto Libero E Pensante : tra le 5 band vincitrici dei contest di destinazioneunomaggio che apriranno il “concertone” ne verrà selezionata una per calcare il palco dei MEI che si terrà a Faenza a fine settembre. Un altro esempio riuscito di rete e valorizzazione delle risorse artistiche  del territorio, Taranto e Faenza unite nella musica e nella ricerca di nuovi talenti.

Dopo il grande successo delle passate edizioni (nel 2016 oltre 250 mila presenze) e dopo lo stop dello scorso anno per evitare strumentalizzazioni durante la campagna elettorale per le elezioni comunali, torna l’Uno Maggio
di Taranto, manifestazione interamente autofinanziata, creata dal Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, un gruppo di operai e cittadini formatosi a seguito del sequestro degli impianti inquinanti dell’Ilva nel 2012. Anche quest’anno la direzione artistica è affidata a Michele Riondino a Roy Paci e Diodato. A condurre l’evento tarantinno saranno Valentina Petrini, Valentina Correani, Andrea Rivera insieme alla new entry Martina Dell’Ombra.

Numerosi sono gli artisti che hanno scelto di aderire all’iniziativa atitolo gratuito.

Dalle ore 14.00 si alterneranno sul palco del Parco Archeologico delle Mura Greche: Emma Marrone, Brunori Sas, Levante, Noemi, Mezzosangue, Irene Grandi, Ghemon, Teresa De Sio, Colapesce, Bud Spencer Blues Explosion,
Coma_Cose, Piotta, , Luca De Gennaro, Modena City Ramblers, Lacuna Coil, Mama Marjas & Don Ciccio, Fido Guido, Francesco Di Bella, Meganoidi, Terraross, Med Free Orchestra, Frenetik & Orange 3.

Sul palco non ci sarà solo la musica ma verrà dato seguito al lavoro svolto dal Comitato nelle scuole superiori attraverso laboratori con associazioni, giornalisti, intellettuali e personaggi dello spettacolo. Il tema sarà “Programmiamo il nostro Futuro”. Saranno presenti le più importanti realtà in lotta su e giù per l’Italia: dai No Tav ai No Tap. Le donne, poi, avranno un ruolo centrale sul palco: da quelle in prima linea per denunciare l’inquinamento – come le Donne per Cornigliano, determinanti per la chiusura dell’area a caldo dell’Ilva di Genova – a quelle che in Kurdistan hanno dovuto imbracciare il fucile per la libertà propria ma anche dei popoli europei.
Taranto è il paradigma delle lotte contro lo sfruttamento e il capitalismo selvaggio. Vogliamo che diventi anche il luogo di incontro per immaginare un futuro diverso.

Nuovi eventi in arrivo Il MEI aderisce al Maggio Faentino con una serie di eventi di anteprima.
Le presentazioni del MEI 2018 a Rimini e Torino 

Maggio Faentino: nasce il contenitore di eventi del buon vivere a Faenza e dintorni Un viaggio lungo un mese, alla scoperta di musica, arte, sport, cultura, ceramica ed enogastronomia sul territorio Il MEI  - Meeting delle Etichette Indipendenti aderisce al Maggio Faentino con una serie di eventi di anteprima del prossimo MEI 2018 che si terra' dal 28 al 30 settembre.

Perché Maggio Faentino? Maggio Faentino è un racconto. Quello di cinque eventi che avranno luogo nel mese di maggio,, che hanno scelto di fare squadra e unire le loro voci e le loro esperienze per far conoscere la
realtà faentina dentro e fuori il territorio, in un continuum tra musica,
arte, sport, cultura, ceramica ed enogastronomia.

Una manifestazione itinerante alla scoperta di Faenza e dintorni, che inizierà a Castel Raniero con La Musica nelle Aie (10-13 maggio), per bspostarsi poi nel cuore di Faenza con Distretto A Weekend (18-20 maggio) e Buongiorno Ceramica! (19-20 maggio). Infine, percorrerà gli appennini con La 100Km del Passatore (26-27 maggio) per concludersi a Brisighella con BorgoIndie (26-27 maggio). Un filo comune che lega il territorio alla passione delle persone che lo vivono e che credono nella bellezza di generare situazioni di incontro.

Patrocinato dall'Unione Romagna Faentina e supportato dal Comune di Faenza questo contenitore alla sua prima edizione si pone l'obiettivo di dare una visone di insieme delle potenzialità culturali e turistiche del territorio, capace di reinventarsi ogni anno e offrire al pubblico sempre maggiori occasioni di partecipazione e divertimento. Un racconto del buon vivere di una Romagna ospitale che sceglie e promuove i luoghi del territorio facendoli vivere in prima persona al pubblico e creando occasioni di scambio e aggregazione. Dagli spazi aperti in mezzo alla natura di Castel Ranierom, passando per gli appennini e le colline di Brisighella, fino ai luoghi storici delle città di Faenza e alle sue botteghe e laboratori ceramici.

I cinque eventi in calendario sono uniti da un fil rouge che mette il pubblico al centro e lo rende destinatario di una connessione che andrà a toccare tutti e cinque i sensi: il profumo della natura nel mese di maggio, la musica che risuona nell'aria, le bellezze artistiche della città e delle installazioni temporanee, l'elogio dell'enogastronomia e la possibilità di sperimentare la consistenza dell'argilla fra le mani, Un'esperienza a 360° che il territorio faentino ha saputo accogliere e valorizzare negli anni e che vuole ora condividere anche con tutti coloro che ancora non conoscono le potenzialità ei luoghi d'interesse di questa parte di Romagna.

Maggio Faentino raccoglie quindi la volontà di offrire al pubblico molteplici situazioni di condivisione e ivertimento. che possano trasmettere la vivacità culturale e aggregativa del territorio e allo stesso tempo avviare un dialogo con il suo pubblico anche da un punto di vista scoperta e valorizzazione turistica

In tali contesti il MEI realizzera'  con la Musica nelle Aie sabato 12 maggio alle 15  la presentazione del disco di Macola & Vibronda Resisti e assegnera' un Premio a Gianni Siroli per la sua importante divulgazione  di storie e protagonisti  della musica tradizionale faentina e romagnola come Castellina, Borghesi e tanti altri, mentre il sabato 19 maggio  all'ora dell'aperitivo sulle 19 alla Sghisa di Faenza nella Piazzetta Zauli per la Cena Itinerante del Distretto A, in concomitanza con Buongiorno Ceramica!, si terra'  la presentazione dell'Almanacco dei Musicisti Faentini nella Storia in collaborazione con Samuele Marchi di Buonsenso e Giulio Donati de Il Piccolo per i 18 anni della Casa della Musica, centro operativo di sviluppo del MEI, mentre va ricordato che  sabato 26 maggio al Prometeo di Faenza in Vicolo Pasolini si concludera' Behind the Music con Iza & Sara alle 18 , rassegna di quattro appuntamenti con la Casa della Musica e il giorno dopo domenica 27 maggio alle 18 e 30  a Brisighella per Borgo Indie durante la 100 Km con Carlo Catani si realizzera' la prima vetrina di Romagna Canta (con ospiti), un mini festival della canzone dialettale con Quinzan, Koppertoni, Vittorio Bonetti e altri e ospiti  come i Trilli di Genova , tutti votati al recupero del dialetto. 

Il MEI attiva quindi un percorso musicale all'interno del Maggio Faentino collaborando positivamente con tutti i singoli eventi per attivare con queste anteprima le attese per il MEI 2018 che inizia ad andare verso i suoi
gloriosi 25 anni. 

In tale contesto, il MEI 2018 sara' presentato il 7 maggio prossimo alle 15 e 30 al MIR di Rimini con l'Assessore regionale alla Cultura Massimo Mezzetti, dove per l'occasione si presentera' anche la Legge Regionale sulla
Musica, insieme a Beppe Carletti dei Nomadi e Bengi dei Ridillo e tanti altri artisti e sabato 12 maggio alle ore 12 al Salone del Libro di Torino con Dario Ballantini e i Piccoli Animali Senza Espressione. 


Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 898 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1016 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa