ANNO XII  Giugno 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Martedì, 12 Giugno 2018 07:57

Taranto - L'ultima gita in masseria di Alzheimer Più, la forza della vita per tutti

Written by 
Rate this item
(0 votes)

La forza della vita è il titolo di una canzone di Paolo Vallesi, uno di quei cantanti che non si vedono tanto in giro, la richiamo per parlare di Alzheimer più e l'ultima gita in masseria.

Il sole è alto sulla murgia quando arrivo stanno in gran parte a raccogliere lumache, il giorno prima ha piovuto a temporale, ma sono riusciti a fare le foto in costume teatrale, "per un calendario" mi dice Cesare di Falhantra Onlus  e la passionaria di Welcom passione Foto di Taranto gira col suo obiettivo a immortalare tutto. 
Le chiedo "ma quante realtà ci sono in Italia con esperienze simili" Lei risponde che certamente è unica.  
L'iniziativa richiama le case famiglie introdotte con la legge Basaglia per altre tipologie di malati, ma erano e sono strutture isolate, dove i pazienti vivono insieme accuditi da operatori; Alzheimer Più è in realtà una famiglia di caregiver e ospiti e tanti amici dove si scherza, si ride, si gioca, si sta insieme. Dove chi accompagna ha una botta di vita, ha meno sconforto, non viene lasciato solo a reggere un partner che ogni giorno che passa perde un pezzo di memoria..."l'insalata? E cos'è?"  E non è una demenza.
A Tavola una signora mi dice: " stiamo insieme da 54 anni, come posso lasciarlo perdere ora?" Poi ripete come una sorta di richiamo di una promessa..."nella cattiva e nella buona sorta" 
Sprazzi di umanità, di vita domestica, di una vita che si frantuma in pochi rivoli, dove gli incontri di Falanthra servono per dare forza, ecco il senso della canzone dalla quale sono partito. 
Cesare, il presidente mi dice "ora è tempo di innalzare l'iniziativa, lasciare alle spalle alcuni errori fatti e puntare a iniziative di qualità". 
 
Le ultime parole mi fanno pensare a cosa significhi condividere gli obbiettivi di una associazione, abbandonare i propri interessi e dedicare il proprio tempo libero per gli scopi comuni. Non c'è altro, chi punta ad altro per scopi personali non è il benvenuto e non lo sarà mai. 
Mi guardo intorno, l'avvocato ogni tanto sorride e fissa il vuoto, lo saluto e mi risponde: "Salve la vedo rubicondo" . 
Queste iniziative servono a rallentare un po' la malattia ma soprattutto far parlare i caregiver fra loro, dopo tanto silenzio vissuto in casa, una mi dice: "noi viviamo partendo da loro e non pensando più a noi"
 
Nella buona e nella cattiva...
 
 
Il pomeriggio si colora di rosso sulla masseria Belvedere, una giornata stupenda passata con l'amore che si taglia a fette, nella gita Alzheimer Più della Onlus tarantina Falanthra finanziata dal bando della Fondazione Puglia e ci lasciamo con l'impegno di ritrovarci, perché nel cammino ci siamo, e le nostre orme combaciano come stille di stelle e per chi crede nella cristiana solidarietà e per chi crede all'amore senza fine. 

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 443 times Last modified on Martedì, 12 Giugno 2018 12:47

Le Vignette di Paolo Piccione

Riders: spiragli di tutela per questi “liberi professionisti”?

 

Utenti Online

Abbiamo 1615 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa