ANNO XII  Ottobre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 14 Giugno 2018 22:11

Aquarius, Macron chiama Conte: "Mai detto frasi offensive". Il premier italiano andrà a Parigi

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Telefonata notturna del premier francese per chiarire che non erano mai state pronunciate espressioni volte a "offendere l'Italia e il popolo italiano". Per Macron "è il tempo della distensione". Conte, in vista dell'incontro, annuncia: "A Parigi chiederò solidarietà e collaborazione a livello europeo"

"E' il tempo della distensione": ha detto il presidente francese, Emmanuel Macron, riferendosi alla crisi diplomatica con l'Italia sul caso Aquarius. "Dall'inizio del mio mandato ho la volontà di collaborare con l'Italia", ha aggiunto il presidente, che domani riceverà Parigi il premier Giuseppe Conte, secondo alcune dichiarazioni riprese da Bfm-Tv. Le dichiarazioni seguono al colloquio telefonico con il premier italiano Giuseppe Conte, durante il quale hanno potuto discutere la situazione della nave Aquarius e "avere uno scambio di vedute", fa sapere una nota di Palazzo Chigi.

Il caso con la Francia è "assolutamente chiuso". Lo ha assicurato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte confermando che domani sarà a Parigi per l'incontro con il presidente francese Emmanuel Macron. Il bilaterale era stato congelato dopo una giornata ad alta tensione tra Italia e Francia per le dure critiche dell'Eliseo a Roma riguardo alla gestione del caso Aquarius. La situazione si è sbloccata dopo un colloquio telefonico tra Conte e il presidente francese. L'incontro domani alle 13.30 per un pranzo di lavoro al Palazzo dell'Eliseo.

"Ho ricevuto ieri sera tardi una telefonata da Emmanuel Macron - ha spiegato il premier - il quale ci ha tenuto a precisare che le dichiarazioni uscite non sono a lui attribuibili, quindi non ha mai offeso l'Italia e suo popolo, adesso - ha continuato - abbiamo anche concordato una comunicazione congiunta. Quindi una conversazione dai toni molto cordiali".

Vi garantisco che a Parigi, come fatto sino ad oggi, porterò la richiesta dell'Italia di un'ampia collaborazione e solidarietà a livello europeo sul tema immigrazione - scrive su Facebook il presidente del Consiglio Giuseppe Conte -. È arrivato il momento di dare vita a una politica migratoria efficace, che veda il nostro Paese non più solo a gestire le emergenze che riguardano i tanti migranti che giungono sulle nostre coste". "Ieri sera ho parlato a lungo al telefono con il presidente francese Emmanuel Macron sulla situazione della nave Aquarius - spiega il premier ai suoi follower ribadendo quanto dichiarato stamani ai cronisti - Macron ha tenuto a chiarire subito che non sono sue le parole gravemente offensive nei confronti dell'Italia e degli italiani uscite nei giorni scorsi. Ho preso atto di queste sue parole e ho dunque confermato la mia volontà di incontrarlo domani per un pranzo di lavoro all'Eliseo".

In un comunicato della presidenza francese che riferisce il contenuto del colloquio con Conte, si legge che Macron "ha sottolineato di non aver fatto alcuna osservazione volta ad offendere l'Italia e il popolo italiano". "Il presidente della Repubblica e il presidente del Consiglio - prosegue il comunicato dell'Eliseo - hanno confermato l'impegno della Francia e dell'Italia ad organizzare i soccorsi nel quadro delle regole di protezione umanitaria delle persone in pericolo". "Il presidente della Repubblica - si legge ancora - ha ricordato di aver sempre sostenuto la necessità di una maggiore solidarietà europea con il popolo italiano. L'Italia e la Francia devono approfondire la loro cooperazione bilaterale ed europea per svolgere una politica migratoria efficace con i paesi di origine e di transito, attraverso una migliore gestione europea comune delle frontiere e attraverso un meccanismo europeo di solidarietà nella gestione dei rifugiati". "Emmanuel Macron e Giuseppe Conte hanno concordato, in vista del prossimo Consiglio europeo di fine giugno, che nuove iniziative sono necessarie e dovranno essere discusse insieme".

Lunedì prossimo il premier Conte incontrerà a Berlino la cancelliera Merkel. L'arrivo è previsto alle 19 e sarà subito seguito da dichiarazioni congiunte, prima dei colloqui.

 

Sei arrivato fin qui Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Agoramagazine.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di agoramagazine.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino al giorno. Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 482 times

Le Vignette di Paolo Piccione

Orfini dichiara: “ora basta, questa volta denunceremo tutto”

 

Utenti Online

Abbiamo 1473 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa

Calendario

« October 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31