ANNO XII  Luglio 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 12 Luglio 2018 00:00

Taranto - La 4 giorni d’estate a Villa Vetusta (Lama) il programma di «Le città che vogliamo»

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Gianrico Carofiglio, Graziano Delrio, Luciano Violante, Ernesto Preziosi, Giandomenico Amendola, Fondazione Guglielmo Minervini e tanti altri.

È un nutrito parterre quello che prenderà parte alla ventiquattresima edizione della “Tre giorni estiva" di dibattiti, che quest'anno proprio per i numerosi ospiti di prestigio si allungherà di una giornata, organizzata dall’associazione “Le città che vogliamo” in collaborazione con Argomenti 2000, Fondazione don Tonino Bello, Fondazione Guglielmo Minervini, chiesa Regina Pacis e che si avvale di diversi patrocini tra i quali Cittadinanzattiva.

Diciotto,  diciannove, venti e ventuno luglio, queste le date che vedranno Villa Vetusta, a Lama, animarsi di dibattiti,  momenti di confronto, spettacoli e appuntamenti culturali. “Amiamo ciò che facciamo", il tema dell’edizione di quest’anno.

cittachevogliamo

“Nuove prospettive: questo è quanto noi vorremmo proporre alla nostra città durante questi quattro giorni volendo davvero andare al di là dei luoghi comuni  che caratterizzano Taranto", spiega Gianni Liviano, consigliere regionale e punto di riferimento della stessa associazione. “Vogliamo provare - aggiunge Liviano - a valorizzare le grandi potenzialità che la città possiede e i grandi interessi, socio-culturali innanzitutto, che essa può suscitare. Per questo abbiamo previsto di dividere le quattro giornate in step molto veloci nel corso dei quali gli ospiti parleranno di città intesa come bene comune, come polis, come convivialità delle differenze.

E si parlerà anche di politica generativa, un progetto e un processo tanto cari a Guglielmo Minervini. Apertura verso gli altri; condivisione, ovvero mettere in comune le idee migliori; attivazione di intelligenze, creatività,  sapere diffuso. Questo era Guglielmo Minervini”. Alla quattro giorni interverranno anche Slow food e numerose aziende enogastronomiche.

Passione (amiamo quello che facciamo), politica (cosa dobbiamo imparare), la città come bene comune (narrazione di partecipazione e rigenerazione urbana) questi i temi portanti di una edizione i cui particolari e il calendario completo degli appuntamenti saranno presentati venerdì 13 alle ore 17.30, in via Fiume 12,nel corso di una conferenza stampa dal consigliere regionale Gianni Liviano.

Read 379 times Last modified on Giovedì, 12 Luglio 2018 06:23

Le Vignette di Paolo Piccione

Perchè??? “Ma che davero davero…”

 

Utenti Online

Abbiamo 1550 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa