ANNO XII  Settembre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 12 Luglio 2018 16:16

Ludovico Vico (Pd) «Indennizzo corsi di formazione lavoratori metalmeccanici jonici»

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Riceviamo e pubblichiamo nota di Vico del PD sulla videnda dei lavoratori metalmeccanici jonici che attendono le indennità relative ai corsi di formazione conclusi il 30 marzo scorso.

"La dirigente dell’Assessorato regionale pugliese, dott.ssa A. Fiore mi comunica - a seguito di mia richiesta informativa- che sono in liquidazione le indennità dei corsi di riqualificazione per i lavoratori metalmeccanici e siderurgici di Taranto.

Questi corsi di formazione indennizzati hanno riguardato i lavoratori in cassa integrazione a zero ore dell’Ilva e delle imprese metalmeccaniche joniche.

Questa misura e i suoi fondi rivenivano dall’Accordo di Programma 2017 tra Mise e Regione Puglia, dal momento che Taranto è riconosciuta area di crisi industriale complessa.

Il ritardo burocratico è dipeso dalla documentazione degli Enti di Formazione e dal ritardo delle certificazioni da parte delle aziende in ordine allo status di CIG dei singoli lavoratori. Ovvio che questi ritardi restano sempre ingiustificati!

La Regione Puglia conferma che i controlli sono stati completati il 5 luglio scorso relativamente agli Enti di Formazione, ne cito alcuni: Formare Puglia, Magna Grecia, Scuola, Talentform, Samaform, Demetra, etc.

Ora si proceda alla liquidazione delle indennità. Auspico che i sindacati metalmeccanici vigilino sulla temporalità e sulla verifica di eventuali complicazioni che potrebbero riguardare alcuni singoli Enti di formazione in ordine alla certificazione." (Ludovico Vico)

Sostieni Agorà Magazine I nostri siti non hanno finanziamento pubblico. Grazie Spazio Agorà Editore

Sostengo Agorà Magazine
Read 248 times

Le Vignette di Paolo Piccione

Orfini dichiara: “ora basta, questa volta denunceremo tutto”

 

Utenti Online

Abbiamo 1672 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa