ANNO XII  Settembre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 06 Settembre 2018 00:00

Scompare l’enologo Severino Garofano, il cordoglio di Stefàno

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Vino, Stefàno: “La Puglia piange la scomparsa di Severino Garofano, grande enologo illuminato che ha cambiato la storia del Salento”

"La Puglia tutta oggi piange un uomo unico, a cui dobbiamo i grandi risultati del vino pugliese, riconosciuti oggi in tutto il mondo"- lo afferma il senatore Dario Stefàno (PD).

"Con la scomparsa di Severino Garofano si chiude un capitolo prestigioso e affascinante, che ha rivoluzionato un mondo fino al suo arrivo confinato in un’epoca antica, nella quale i nostri vini erano destinati ad arricchire di colore e sostanze estrattive i vini delle regioni del Nord. Con il suo arrivo tutto è cambiato".

“Irpino di nascita, pugliese di adozione, è una delle personalità che hanno determinato il riscatto della vitivinicoltura meridionale creando memorabili bottiglie, quando il Sud era soltanto terra da vino sfuso da taglio”, con queste parole gli fu assegnato il Premio Veronelli alla carriera. Sono parole che racchiudono bene il senso di un impegno per il quale non finiremo mai di essergli grati. Un impegno che è possibile vedere sublimato nel Patriglione ante 2000: un vino impareggiabile  e che ci ha sdoganato al mondo.  

Tante le etichette pregiate pugliesi che porteranno per sempre la firma di Severino Garofano, straordinario interprete del Negroamaro e artefice della nuova vita del nostro Rosato, di cui intuì subito le potenzialità e la caratura anche culturale, comprendendo bene anche l’orgoglio del Salento per questa tipologia che appartiene alla storia del territorio e per la quale, quando ho ricoperto la carica di assessore all'agricoltura della regione Puglia, ho profuso energie ed impegno affinchè venisse irrobustita la sua filiera di valorizzazione.

Severino Garofano è stato il primo enologo qualificato a operare in Puglia, capostipite di una scuola che negli anni ha visto crescere ed affermarsi tanti professionisti validi e appassionati, che sono certo proseguiranno il loro impegno senza cessare mai di guardare ai suoi insegnamenti.

Noi gli saremo sempre grati per aver scelto nel 1957 la Puglia come terra d’adozione e di aver lavorato con passione e impegno infaticabili. Ai figli Renata e Stefano, con i quali aveva avviato una felice realtà produttiva,- conclude il senatore Dario Stefàno-  va il nostro abbraccio, nella certezza che sapranno conservare la memoria di un padre e di un uomo illuminato che ha scritto la Storia della nostra terra".

Read 243 times

Le Vignette di Paolo Piccione

Orfini dichiara: “ora basta, questa volta denunceremo tutto”

 

Utenti Online

Abbiamo 1693 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa