ANNO XII  Ottobre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 13 Ottobre 2018 08:15

L'assassinio del giornalista nel consolato a Istanbul sta isolando Riad

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Sempre più aziende prendono le distanze da Riad mentre la Turchia fa trapelare "particolari raccapriccianti" sull'omicidio dell'editorialista del Washington Post Jamal Khashoggi

 La Turchia fa trapelare particolari "raccapriccianti" sull'uccisione del giornalista Jamal Khashoggi nel consolato saudita a Istanbul, che sarebbe stato documentato anche da un video, mentre, uno dopo l'altro, alcune personalità e aziende prendono le distanze da Riad.

Un prestigioso evento organizzato dal principe della Corona, Mohammed Bin Salman, la Future Investment Initiative (FII), rischia di rimanere senza alcuni dei suoi ospiti più importanti a causa dell'ondata di indignazione a livello internazionale per il caso dell'editorialista del Washington Post scomparso il 2 ottobre dopo una visita al consolato saudita a Istanbul.

Proprio attraverso il quotidiano Usa per cui scriveva Khashoggi, Ankara fa trapelare di avere registrazioni audio e video che proverebbero che il giornalista è stato "torturato e "ucciso" nel consolato da un commando di 15 uomini arrivato da Riad. In particolare, la registrazione audio proverebbe dettagli "raccapriccianti", "si possono sentire la voce di Khashoggi e quelle degli uomini che parlano arabo", "si può sentire come è stato interrogato, torturato e poi assassinato", spiegano fonti turche e americane. Resta da capire come Ankara sia entrata in possesso di prove raccolte nella sede della rappresentanza diplomatica. 

Una lunga lista di defezioni per la Future Investment Initiative

Intanto continua a perdere protagonisti la Future Investment Initiative (FII), in programma dal 25 al 27 ottobre con i più noti esponenti del mondo della finanza e della tecnologia, alcuni dei quali rappresentano realtà che hanno ricevuto cospicui investimenti dal Public Investment Fund (PIF), il fondo sovrano saudita co-organizzatore dell'evento.

Tra questi l'azienda di ride-sharing Uber, il cui Ad, Dara Khosrowshahi, ha ritirato la partecipazione, "a meno che un insieme di fatti sostanzialmente diverso dovesse emergere", nonostante il Pif abbia investito 3,5 miliardi di dollari nella sua società due anni fa. Il New York Times, il Financial Times e la Cnn si sono ritirati da sponsor mediatico. Bloomberg, che nelle scorse settimane ha concluso un accordo con un gruppo vicino alla famiglia reale per una joint venture in lingua araba, valuta se mantenere il proprio sostegno. Hanno già annunciato le proprie defezioni Bob Bakish, Ad della multinazionale di cinema e televisione Viacom e il proprietario Los Angeles Times, Patrick Soon-Shiong, assieme all'investitore di venture capital Steve Case e la dirigente di HP Joanna Popper. Larry Fink, Ad di BlackRock, tra gli ospiti principali dell'evento, assieme al capo di Siemens Joe Kaeser, stanno "seguendo la situazione da vicino". Confermata la partecipazione del segretario al Tesoro Usa, Steven Mnuchin.

Il miliardario Richard Branson, capo del gruppo Virgin, ha rinunciato a due incarichi di direzione in un ambizioso progetto turistico nel Mar Rosso e ha sospeso le trattative per un investimento da 1 miliardo di dollari da parte del regno saudita in due compagnie spaziali del gruppo. Lo scorso anno la FII era stata utilizzata dal principe della Corona saudita per rivelare i piani per Neom, il progetto da 500 miliardi di dollari di una città tecnologica realizzata a cavallo di Arabia Saudita, Egitto e Giordania, come parte dei tentativi di ridurre la dipendenza dell'economia saudita dal petrolio e dirigere il Paese verso un futuro ad alta tecnologia. L'ex segretario Usa all'Energia, Ernest Moniz ha rinunciato al progetto, mentre il presidente dell'incubatore di startup Y Combinator, Sam Altman, sta valutando se farlo.

Nel frattempo investigatori sauditi sono ad Ankara per collaborare con i colleghi turchi. Il primo incontro è in programma domani, ma c'è chi sospetta che la proposta di un gruppo investigativo misto, avanzata da Riad, sia una mossa per prendere tempo. La procura generale di Istanbul continua la propria indagine, al momento focalizzata sull'Apple Watch del giornalista e su 15 sospetti giunti in Turchia poco prima che Khashoggi si presentasse presso il consolato saudita e andati via con voli privati poche ore dopo la scomparsa.(agi)

Read 350 times

Le Vignette di Paolo Piccione

Gendarmerie scarica migranti in Italia

 

Utenti Online

Abbiamo 1283 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa