ANNO XIV Giugno 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 28 Ottobre 2018 06:30

Oggi è il giorno che potrebbe cambiare la storia del Brasile

Written by 
Rate this item
(0 votes)

I brasiliani si apprestano a tornare alle urne, questa domenica, per il secondo turno delle elezioni presidenziali. A confrontarsi sono Jair Bolsonaro, il candidato del Partito social-liberale e Fernando Haddad, del Partito dei lavoratori.

È un voto che potrebbe cambiare la storia del Paese sudamericano, perché se a vincere fosse l'uomo del Psl, per la prima volta il Brasile finirebbe nelle mani di un presidente di estrema destra.

I sondaggi per ora parlano chiaro: Bolsonaro, che aveva ottenuto oltre il 46% dei voti al primo turno, è il favorito alla successione del conservatore Michel Temer. Anche se il suo avversario ha accorciato le distanze.

"Il movimento che sostiene Bolsonaro sotto molti aspetti è simile a quello che ha portato Donald Trump alla Casa Bianca", spiega l'esperto di America Latina, Richard Lapper. "Credo che Bolsonaro proverà a ingraziarsi gli americani".

L'avversario di Bolsonaro, Fernando Haddad - ex sindaco di San Paolo - è il delfino dell'ex presidente Lula da Silva, al momento in carcere per scontare un condanna di 12 anni per corruzione. Al primo turno, il candidato del partito dei lavoratori - lo stesso di Lula e Dilma Roussef - non ha raggiunto il 30 per cento.

Chi è Jair Bolsonaro, il candidato del Partito social-liberale

Jair Messias Bolsonaro (Glicério, 21 marzo 1955) è un politico brasiliano, candidato del Partito Social-Liberale alla presidenza della Repubblica nelle elezioni del 2018.

Nato a Glicério, San Paolo, da Perci Geraldo Bolsonaro e Olinda Bonturi, entrambi di origine italiana da Veneto e Toscana, dopo la scuola superiore ha frequentato l'accademia militare di Agulhas Negras diplomandosi nel 1977.

È membro della Camera dei Deputati del Brasile dal 1991, ed è un esponente del Partito Social-Liberale brasiliano.

Nel 1993, quando era un deputato della Camera bassa del Congresso nazionale del Brasile, Bolsonaro fece un discorso che sconvolse diversi suoi colleghi: si disse estimatore del regime militare che era da poco finito in Brasile e aggiunse che la democrazia non era in grado di risolvere i gravi problemi che affliggevano il paese.

Bolsonaro si è sposato tre volte e ha cinque figli. La prima moglie è stata Rogéria Bolsonaro con la quale ha avuto tre figli: Flávio, Carlos e Eduardo. In seconde nozze si è sposato con Ana Cristina, con la quale ha avuto il quarto figlio maschio, Renan. La sua terza moglie è Michelle de Paula Firmo Reinaldo Bolsonaro, con la quale ha avuto la sua unica figlia femmina, Laura.

Primo nei sondaggi in previsione delle elezioni del 2018 dopo l'esclusione del condannato ex presidente Lula da Silva, porta avanti convinzioni populiste e idee di destra. Il 6 settembre 2018 Bolsonaro viene accoltellato durante una manifestazione elettorale a Juiz de Fora da un sostenitore dell'estrema sinistra e una volta portato in ospedale viene operato per fermare l'emorragia all'intestino. 

Alle elezioni del 7 ottobre al primo turno ottiene il 46% dei voti e va al ballottaggio con Fernando Haddad, esponente del Partito dei Lavoratori, il delfino di Lula.

Read 822 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 902 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa