ANNO XII  Novembre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 10 Novembre 2018 00:00

Astrologia, la madre di tutte le scienze che fa vivere meglio con se stessi e con gli altri

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Al via domenica a Lecce il primo anno del corso certificato CIDA. Un tempo il vero uomo di scienza non poteva prescindere da un approccio umanistico e globale, olistico, al corpus delle conoscenze che facevano di lui un vero saggio.

E la prima disciplina ad essere approfondita era l’Astrologia, considerata fino al 1600 “la madre di tutte le scienze”: lo era per i medici, per gli astronomi e per tutti gli uomini di cultura in generale, che anche grazie al sapere stellare potevano dirsi uomini di conoscenza a 360 grandi, alla Leonardo da Vinci.

Poi la musica cambiò, l’uomo perse progressivamente il suo senso di connessione con il resto del creato – con quali risultati lo vediamo purtroppo tutti i giorni – e l’Astrologia cadde nell’oblio, recuperata però nel secolo scorso, finalmente, grazie ai grandi astrologi del ‘900 e definitivamente sdoganata da Jung, che utilizzava il tema natale dei pazienti per curarli meglio. E grazie, oggi, alle scienze più moderne - in testa la fisica quantistica - che stanno cercando di recuperare quel senso di identità tra macrocosmo e microcosmo, di corrispondenza, risonanza e “simpatia” universale smarriti nel corso dei secoli da un essere umano in teoria sempre più moderno e progredito, ma di fatto sempre più solo e disperato nella sua cosmica irrilevanza di singolo avulso dalla natura e da tutto il resto.

Non è un caso che negli ultimi decenni molti uomini di scienza si stiano riavvicinando a questa disciplina – psicologi, medici, chimici e anche fisici – per ritrovare quel senso di unità del sapere e di armonia cosmica che solo una disciplina sacra come l’Astrologia può garantire a chi la studia, al netto degli oroscopi e di altre tecniche che in realtà costituiscono solo la punta di un iceberg sapienziale (senza trascurare il particolare che anche Galileo Galilei, considerato il padre della scienza moderna, faceva oroscopi per sopravvivere, appunto). Perché l’Astrologia, prima di essere una scienza previsionale, è soprattutto disciplina che consente di effettuare un viaggio interiore profondo, alla conoscenza di se stessi e degli altri, e di vivere meglio tutto ciò che accade.

Al via quindi domenica 10 novembre, a Lecce, il primo anno del corso di qualificazione per diventare astrologo professionista organizzato dalla delegazione CIDA per Lecce e la Puglia. Il corso, consistente in 65 ore di lezione, ha come obiettivo quello di fornire ai partecipanti i fondamenti della disciplina delle stelle, attraverso materie del primo anno quali

    • -  Tecnica astrologica
    • -  Astronomia in rapporto all’Astrologia
    • -  Storia dell’Astrologia
    • -  Mitologia
    • -  Basi di interpretazione astrologica sia classica che moderna
    • -  Esercitazioni

Il corso sarà strutturato in seminari da tenersi una volta al mese, la domenica, fino a giugno 2019, salvo particolari esigenze didattiche, e prevede un attestato di Socio CIDA Certificato dopo il superamento di una prova d’esame finale e la possibilità di accedere agli altri due anni del percorso formativo complessivo. I docenti fissi della Scuola sono Fulvio Carlino, Leda Cesari, Dora Garzya. Altri docenti che interverranno nel corso dell’anno sono Stefano Vanni, Grazia Bordoni, Antonio Capitani, Marco Gambassi, Erik van Slooten, Sonja van Slooten (per iscrizioni e informazioni Fulvio Carlino, 392.5077780; il corso si terrà nella sede CIDA di Lecce e della Puglia, in via Michele Laporta 9 a Lecce).

La Scuola Superiore CIDA Lecce “Stupor Mundi” è uno dei due istituti italiani parificati alla Scuola Nazionale di Milano, ed è coordinata dalla docente certificata Iuly Ferrari, delegata CIDA per Lecce e la Puglia. La Scuola opera a Lecce dal 2003 ed è stata istituita come la prima realtà sperimentale CIDA in Italia, attenendosi fin da subito al programma didattico scelto dall’Associazione, che ha come obiettivo la creazione di professionisti - iscritti all’albo o docenti certificati - in possesso di una cultura astrologica accurata ed in linea con gli obiettivi formativi e deontologici del CIDA (www.cida.net). Dal 2012 il CIDA è stato inserito nella Consulta degli Ordini, Professioni e Associazioni della Regione Lombardia, unica Associazione a rappresentare gli astrologi (iscritti all’Albo CIDA o certificati).

Read 294 times

Le Vignette di Paolo Piccione

Sputare in faccia qualcuno non è più reato

 

Utenti Online

Abbiamo 1448 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa