ANNO XII  Novembre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 10 Novembre 2018 17:27

Virginia Raggi assolta, ma le opposizioni del Centro Destra chiedono le sue dimissioni

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Virginia Raggi è stata assolta, ma le opposizioni del Centro Destra chiedono a gran voce le dimmissioni del sindaco pentastellato.

"Chiediamo le dimissioni della Raggi perché è colpevole, ma non di un reato. È colpevole di manifesta incapacità, per aver ridotto Roma una discarica a cielo aperto, per non essere stata in grado di dare la minima risposta anche a uno solo dei gravi problemi della città che si riprometteva di risolvere, dando arrogantemente la patente di incompetenti a tutti coloro che l'hanno preceduta". Lo ha dichiarato Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia, dopo l'assoluzione del sindaco di Roma.

"Nei confronti del sindaco l'unico giudizio che riteniamo valido è e deve essere politico. E se avesse un minimo di dignità, dovrebbe lasciare perché ha miseramente fallito come amministratore. Le gogne, i cappi, i codici etici e il giustizialismo li lasciamo volentieri in mano ai 5Stelle", ha concluso Bernini.

"Sono contento dell'assoluzione di Virginia Raggi. Auspichiamo adesso che la condanna per la sua incapacità venga dai cittadini e non da tribunali. Il M5S in questi giorni ha dimostrato di aver scaricato il sindaco di Roma e con lei tutti i cittadini. Noi di Fratelli d'Italia lavoreremo come sempre per difendere la Capitale, liberandola dalla Raggi con il consenso e non attraverso scorciatoie giudiziarie utili più ai grillini che alle opposizioni", ha dichiarato il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Per il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, l'assoluzione di Raggi "è una buona notizia, è giusto che i cittadini giudichino un’amministrazione non in base alle indagini che finiscono in nulla come in questo caso ma in base alla qualità della vita". "I romani giudicheranno l’amministrazione dei 5 Stelle in base a come è messa Roma. E giusto che non siano le sentenze e i magistrati a decidere chi governa e chi va a casa", chiosa il vicepremier e leader della Lega.

Read 191 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1568 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa