ANNO XII  Dicembre 2018.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 22 Novembre 2018 00:00

Usa pronti a inserire il Venezuela nella lista nera terrorismo

Written by 
Rate this item
(0 votes)

L'amministrazione Trump si appresta ad aggiungere il Venezuela alla lista nera degli Stati sponsor del terrorismo. Lo riporta il Washington Post. L'inserimento di Caracas nella blacklist rappresenterebbe una drammatica escalation nei rapporti tra gli Usa e il Venezuela. La lista include Paesi come l'Iran, La Corea del Nord, il Sudan e la Siria.

Il governo americano sarebbe pronto a includere il Venezuela nella lista nera del terrorismo per i suoi vincoli con organizzazioni criminali come Hezbollah e le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia. L’elenco è riservato ai Paesi che hanno contribuito con azioni terroristiche in più occasioni e comporta sanzioni severe.

Secondo il quotidiano The Washington Post - che cita funzionari della Casa Bianca – il presidente Donald Trump sta preparando la procedura per l’inserimento del Paese sudamericano come uno degli sponsor del terrorismo nel mondo. Uno dei principali promotori di questa misura sarebbe il senatore repubblicano Marco Rubio, da molto impegnato nella causa venezuelana. L’annuncio ufficiale arriverebbe nei prossimi giorni.

L’amministrazione di Trump sostiene che ci sono legami tra il regime di Nicolás Maduro e l’organizzazione libanese Hezbollah e le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia.

Il Washington Post cita anche email interne della Casa Bianca e sostiene che il Dipartimento di Stato, che cura la lista, ha chiesto ad altre agenzie del governo l’opinione sull’inclusione del Venezuela. Tuttavia, David Smilde, esperto del Washington Office on Latin America (WOLA), ha dichiarato al quotidiano che ha il sospetto che la notizia dell’inclusione del Venezuela nella lista nera sul terrorismo “è fondata su voci e fonti di dubbiosa integrità”. La misura contro il Venezuela come sponsor del terrorismo potrebbe, secondo altri esperti, indebolire la credibilità internazionale della lista.

La decisione non sarebbe ancora stata presa da Trump. Potrebbe provocare l’embargo del petrolio venezuelano, per cui repubblicani del Texas e Louisiana la respingerebbero. La lista di Paesi “sponsor del terrorismo” è riservata ai governi che sostengono organizzazioni terroristiche e include soltanto l’Iran, Corea del Nord, Sudan e Siria. Anche Cuba aveva fatto parte di questa lista tra il 1982 e il 2015 – per presunti legami con le Farc in Colombia e con Eta in Spagna –, ma con il disgelo del governo del presidente Barack Obama è stata esclusa.

Read 307 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1355 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa