ANNO XIII  Giugno 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 15 Aprile 2019 09:06

Di Maio sceglie le 5 donne capolista, oggi la rete ratifica

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Oggi lunedì 15 aprile, a partire dalle ore 10.00 e fino alle 19.00 gli iscritti abilitati a votare sulla Piattaforma Rousseau potranno partecipare alle votazioni per il terzo turno in vista delle elezioni per il Parlamento Europeo del 26 maggio prossimo.

Questo è l’ultimo passo di questo sistema adottato dal M5s per la presentazione delle candidature. Gli iscritti potranno confermare o meno i nomi proposti dal Capo politico.

Si tratta di una indicazione esterna al M5s e vediamo di chi si tratta

Circoscrizione: Nord-Occidentale: DOTT.SSA MARIA ANGELA DANZÌ (Segretario generale e Direttore generale di Comuni e Province)

“Dagli Enti locali all’Europa: per una Pa all’avanguardia”

  Le amministrazioni della Repubblica, a partire dagli Enti locali, devono essere capaci di intercettare e promuovere le migliori pratiche a livello europeo senza perdere le occasioni che possono arrivare da Bruxelles come troppo spesso accaduto in questi anni.
  L’esperienza di Maria Angela si muove ai massimi livelli della Pubblica amministrazione, con uno sguardo alla governance e alle politiche europee. Dal 2007 è stato Segretario generale e direttore generale dei Comuni di Genova e Novara e della Provincia di Varese e ha un’esperienza ultratrentennale a livello di Pa con incarichi di alto profilo presso amministrazioni comunali, consulenze per la Procura della Corte dei Conti a Milano, un ruolo di supporto ai Comuni in seno alla Protezione civile nazionale nell’ambito degli interventi per il Sisma del Centro Italia.


  Laureatasi con lode presso la Facoltà di Scienze Politiche all’Università di Messina, al suo attivo vanta un periodo di formazione presso la prestigiosa ENA (Ecole National d’Administration) nell’ambito di un ciclo di studi per costruire alte professionalità in grado di comprendere e gestire le politiche europee e comunitarie. Nel suo percorso l’approfondita conoscenza delle dinamiche e delle regole degli Enti locali si intreccia con l’interesse per l’innovazione e l’informatizzazione nell’ambito della Pa, come dimostra anche il ruolo di coordinamento svolto nel 2004 nell’ambito dei progetti relativi al Piano nazionale e-Government.
  Per la sua meritoria attività è stata insignita dell’onorificenza di Grande Ufficiale conferita dal Presidente della Repubblica nel 2018. Nel 2009 il Ministero Funzione Pubblica ha riconosciuto il suo ruolo per il percorso di miglioramento delle strategie pubbliche. Membro del gruppo di lavoro Anac sul Piano per la prevenzione della corruzione, Maria Angela incarna i valori della Pubblica amministrazione per cui lavoriamo: trasparenza, problem solving, innovazione e informatizzazione a vantaggio dei cittadini

Circoscrizione Nord-Orientale: DOTT.SSA SABRINA PIGNEDOLI (Giornalista)

“Dalla lotta alla mafie al Parlamento europeo”

  In Europa serve coraggio, sete di verità, caparbietà e voglia di abbattere quei muri spesso di omertà dietro i quali si celano interessi altri rispetto a quelli dei cittadini. Interessi che corrompono e danneggiano il tessuto economico.
  Sabrina Pignedoli è un esempio in questo senso e abbiamo senz’altro bisogno del suo contributo in Europa. Dopo la laurea e la scuola di Giornalismo si è dedicata all’inchiesta, quella vera.
  Non ha avuto paura di raccontare le dinamiche collegate alle infiltrazioni della ‘ndrangheta nel territorio di Reggio Emilia, con propaggini anche in Lombardia e Veneto. Per questo ha subito pesanti minacce e intimidazioni ma è riuscita, tramite le sue inchieste ad anticipare eventi e collegamenti che poi sono stati approfonditi dalle indagini. Ha vinto diversi premi in ambito giornalistico per il suo coraggio e di recente è diventata anche consulente della Commissione antimafia.
  Il suo preziosissimo lavoro è stato raccolto nel libro “Operazione Aemilia” che si inserisce nel suo percorso di vita orientato ad accrescere la consapevolezza dei cittadini per porre un argine alle dinamiche che minano e corrompono il tessuto economico. Lavoro che l’ha portata anche a indagare le dinamiche della criminalità organizzata in Germania, in un’inchiesta realizzata grazie al patrocinio europeo di Journalismfund, non profit che ha come obiettivo quello di promuovere e gestire progetti di giornalismo investigativo cross border. Questi sono l’impegno, la capacità e la caparbietà di cui il MoVimento 5 Stelle ha bisogno anche in Europa.

Circoscrizione Centrale: DOTT.SSA DANIELA RONDINELLI (Gabinetto di Presidenza CESE)

“Quando Europa significa casa”

  L’esperienza di Daniela tratteggia nel modo migliore cosa significa essere europei per il MoVimento 5 Stelle. La sua vocazione europea, infatti, nasce da lontano. Appartenente alla prima generazione Erasmus (durante gli studi alla LUISS, dove si è laureata con lode nel 1991), si appassiona ai valori e ai processi di costruzione europei che infatti hanno segnato le sue scelte future sia a livello personale che in ambito professionale.
  Dal 2010 fa parte del Comitato Economico e Sociale Europeo, prima come Consigliera (2010-2015) e Vice Presidente del Gruppo Lavoratori, poi come membro di Gabinetto di Presidenza – dove si occupa di relazioni internazionali e di politiche sociali e del lavoro.
  Nella sua esperienza al CESE si distingue come membro attivo delle Commissioni mercato interno (INT), agricoltura-ambiente-sviluppo sostenibile (NAT), occupazione e mercato del lavoro (SOC), affrontando i temi emergenti della dimensione sociale della digitalizzazione e le nuove forme di lavoro ad essa collegate, la declinazione della sostenibilità nel quadro degli obiettivi delle Nazioni Unite, le smart cities, l’efficienza energetica, la libera circolazione di beni, servizi e persone nel mercato unico.


  Grazie alla sua militanza nelle articolazioni internazionali della CISL – per conto della quale ha ricoperto incarichi di rilievo a livello europeo in tema di tutela dei diritti fondamentali, parità di genere e dimensione sociale della globalizzazione, Daniela rappresenta il profilo giusto per un nuovo modello di Europa basato su lavoro, crescita e opportunità.

Circoscrizione Meridionale: PROF.SSA CHIARA MARIA GEMMA (Professore Associato in Didattica e Pedagogia Speciale, Università di Bari “Aldo Moro”)

“Un approccio pedagogico per formare l’Europa del futuro”

  Chiara Maria è il profilo che esprime l’esemplarità italiana nel panorama della Ricerca pedagogica e della Formazione. Non solo per le innumerevoli cariche che ha rivestito nella sua pluriennale carriera universitaria (tra le ultime e le più importanti: delegato del Rettore alle Politiche Sociali, alla Didattica per gli studenti disabili, delegato per la disabilità presso il Dipartimento di Scienze, Formazione, Psicologia e Comunicazione dell’Università di Bari).
  Il valore in più che l’esperienza e le competenze di Chiara Maria porta nella comunità del MoVimento 5 Stelle è la capacità di unire un rivoluzionario approccio pedagogico alle esigenze di una formazione vicina a tutti gli studenti: un modus operandi che mette realmente la Ricerca al servizio della cittadinanza, scongiurando i rischi di un processo formativo a due velocità, capace di non lasciare nessuno indietro e di garantire equità e diritti a tutta la comunità studentesca.
  Membro del Presidio della Qualità di Ateneo, della SIPED (Società Italiana di Pedagogia), della SIPES (Società Italiana di Pedagogia Speciale), dell’ISATT (International Study Association on Teacher and Teaching), della SIREM (Società Italiana di Ricerca sull’Educazione Mediale), condirettore della rivista Quaderni di didattica della scrittura e autrice di una lunga serie di pubblicazioni scientifiche, Chiara Maria è il volto che rilancia l’immagine del modello universitario italiano in Europa, garantendo il giusta sintesi tra teoria-pratica e la professionalità pluridecennale di un esponente della Ricerca italiana.

Circoscrizione Isole: ING. ALESSANDRA TODDE (CEO Olidata)

“Il modello Olidata per rilanciare l’Italia in Europa”

  Due anni fa Olidata era un marchio storico italiano sospeso dalla quotazione, indebitato e in liquidazione. Quello è stato il momento in cui Alessandra Todde ha accettato la sfida più grande della sua vita, partecipando da protagonista all’Advisory Team che ha determinato il risanamento dell’azienda, il nuovo piano industriale e l’uscita dalla liquidazione.
  Come Consigliere di Amministrazione prima e poi come Amministratore Delegato di Olidata, Alessandra ha lavorato ad un aumento di capitale di 3 milioni e mezzo di euro che è stato interamente sottoscritto con l’ingresso di investitori prestigiosi e ne ha completata la prima acquisizione.
  Laureatasi in Scienze dell’Informazione ed in Informatica all’Università di Pisa, a dicembre 2018 Alessandra è stata nominata tra le Inspiring Fifty italiane, riconoscimento tributato alle cinquanta donne italiane considerate più influenti nel mondo della tecnologia. L’ascesa di Alessandra è dunque un percorso lastricato di caparbietà, determinazione e professionalità: un patrimonio che ha collezionato facendo tesoro delle numerose esperienze professionali conseguite all’estero e che è ora pronta a reinvestire nel progetto di cambiamento europeo promosso dal MoVimento 5 Stelle.

Read 443 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1126 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa