ANNO XIII  Maggio 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 12 Maggio 2019 10:25

Sul ritiro dalle Europee di Civati per le presunte candidate fasciste nell'Europa Verde, rispondono Bonelli e le interessate

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Due candidate avrebbero ricevuto il sostegno del "Fronte Verde". "Assolutamente stupite", replicano, "nessuna presa di contatto per chiarire il malinteso"

 Giuseppe Civati annuncia la sospensione di ogni attività della campagna elettorale e si ritira dalla corsa alle Europee. Lo annuncia lo stesso Civati su Facebook spiegando che "i valori costituzionali e l'antifascismo per me vengono prima di tutto. Ieri Luciano Capone su Il Foglio ha sollevato un problema - la presenza di esponenti di estrema destra nella lista di Europa Verde - che ha aperto una discussione molto accesa e per quanto mi riguarda necessaria. Ho chiesto che la questione fosse chiarita da parte dei Verdi italiani, che hanno fornito però risposte parziali e non chiare, sul motivo di questa presenza e sulla responsabilità di chi ha scelto di candidare queste figure".

"Come sapete - prosegue Civati -, sulla base di un voto degli iscritti, Possibile ha optato per l'adesione alla sfida elettorale dei Verdi europei. Una sfida che ritengo avvincente perché costruita intorno al vero motivo per andare a votare. Ho accettato una candidatura che consideravo di servizio, a sostegno delle molte belle figure che il partito a cui aderisco ha indicato nelle liste di Europa Verde, a cominciare da Beatrice Brignone.

"Ciò che è accaduto in queste ore, la mancanza di chiarezza su un tema così delicato e per me fondamentale, cambia tutto quanto. Per questo - sottolinea -, non potendo cancellare il mio nome dalla lista, sospendo ogni attività della campagna elettorale e mi ritiro in buon ordine. Peccato. Chissà cosa ne pensa Ska Keller, di questa storia. Quando avrò occasione, glielo chiederò".

Secondo Capone, Europa Verde si era inoltre alleata per le Europee con "il movimento ambientalista di estrema destra Fronte verde, fondato e presieduto da Vincenzo Galizia: ex leader della sezione giovanile del Movimento sociale – Fiamma tricolore, ex dirigente del Mis di Pino Rauti e già alleato di Roberto Fiore (Forza nuova)".

"Venerdì, con un comunicato, Europa Verde aveva smentito che ci fosse un'alleanza formale con Fronte verde, ma aveva ammesso di aver scoperto che due candidate nelle sue liste avevano ricevuto il sostegno di Fronte verde: Giuliana Farinaro, candidata nella circoscrizione Sud, ed Elvira Maria Vernengo, candidata nella circoscrizione Italia insulare", si legge sul Post, "nel comunicato si diceva anche che alle due candidate era stato chiesto di 'dimettersi' e che erano 'fuori dalla lista' ".

La replica delle interessate

Farinaro e Vernengo hanno risposto così, leggiamo sull'Huffington Post: “Apprendiamo con sorpresa da fonti di stampa di essere state indicate da alcuni esponenti politici e in particolare da Pippo Civati quali ‘esponenti di destra', anzi addirittura di ‘estrema destra', tanto che la nostra candidatura come indipendenti nelle stesse liste di Europa Verde parrebbe mettere in imbarazzo Civati e il suo movimento politico “Possibile”. Al punto da annunciare un suo ritiro dalla campagna elettorale".

"Restiamo assolutamente stupite da tali affermazioni, in quanto nulla vi è di più lontano dalla nostra storia politica e personale rispetto alla cultura fascista, che non ci appartiene né ci è mai appartenuta, che non condividiamo e che abbiamo più volte combattuto con forza", aggiungono, ciò che maggiormente ci stupisce è che né da parte di Pippo Civati, né di altri esponenti a lui vicini, ci sia stata una presa di contatto diretta con noi, per chiarire ogni malinteso e fugare ogni dubbio. Tutto è stato da noi appreso solo attraverso articoli di giornale e agenzie di stampa. Ci auguriamo che questo nostro chiarimento possa rasserenare il clima e fugare ogni dubbio, sperando anche che lo stesso Giuseppe Civati possa con serenità e senza alcun imbarazzo tornare sui suoi passi”.

Oggi su Fb c’è la risposta di Angelo Bonelli con un lungo post

QUANDO L’ANTIFASCISMO DIVENTA AUTORITARIO E NON DEMOCRATICO. A PROPOSITO DELLE ACCUSE INGIUSTE DI CIVATI

Ieri Pippo Civati ha annunciato con un suo post sui social, il suo ritiro dalla campagna elettorale di Europa Verde perché a suo dire i Verdi italiani sarebbero stati poco chiari nel rispondere ad un articolo de il Foglio su alcune candidature di estrema destra presenti nelle liste di Europa Verde. 


Dopo poche ore il suo post e’ stato ripreso da molti siti e i Verdi oggi sono sul pubblico patibolo senza che alcun contraddittorio, processo si sia svolto con chi ci ha rivolto queste gravissime accuse, come nei regimi più autoritari. Civati nel suo post non fa i nomi di questi candidati e chissà perché non li fa.


Ma li faccio io questi nomi perché e’ necessaria un’operazione verità perché quello che è stato fatto contro Europa Verde e’ qualcosa di profondamente infame e ingiusto.
I nomi contestati sono quelli di : Mario Canino, Giuliana Farinaro e Elvira Vernengo.
Mario CANINO e’ uno storico ambientalista di Roma . Tutti lo conoscono nella Capitale: negli anni 80-90 impegnato per salvare il Pratone delle Valli dalla speculazione edilizia, consigliere circoscrizionale di rifondazione Comunista e negli anni 80 aggredito dai fascisti !!!
Giuliana FARINARO e’ una professoressa di Caserta impegnata da anni in battaglie in difesa dell’ambiente come quella drammatica sulla terra dei fuochi, degli animali e della giustizia sociale.


Elvira VERNENGO: e’ un’ambientalista e animalista, e’ stata rappresentante regionale del Laboratorio Idv ambiente e tutela degli animali, ha partecipato al movimento Sos emergenze alberi a Palermo e’ Vice presidente di un comitato a sostegno dell’ infanzia siriana e yemenita massacrate dalla guerra e dalle bombe.


Ricapitolando Mario Canino e’ storico ambientalista e antifascista e Giuliana Farinaro e Elvira Vernengo sono due donne, per bene, ambientaliste dal forte impegno civico che una volta venute a conoscenza delle accuse di Civati si sono definite ecologiste e di sinistra

Read 579 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1320 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa