ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 22 Giugno 2019 06:02

"Il Defilè della Rinascita", le donne riscoprono la propria innata bellezza 

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Vicenza - Pazienti oncologiche e ospiti illustri sfileranno in piazza dei Signori venerdì 28 giugno alle 19. Piazza dei Signori accoglierà venerdì 28 giugno, dalle 19, "Il Defilè della Rinascita" organizzato dall'Associazione Oncologica San Bassiano Onlus, in collaborazione con Raptus&Rose e con il Comune di Vicenza e con il patrocinio della Regione del Veneto.

Durante la serata sfileranno una trentina di pazienti oncologiche dell'ospedale San Bassiano di Bassano del Grappa e dell'ospedale San Bortolo di Vicenza. Assieme a loro in passerella ci saranno anche una ventina di donne, parlamentari, sindaci, giornaliste, imprenditrici, oncologhe, palliativiste, con l’intenzione di diffondere il messaggio che la malattia non è un ostacolo alla bellezza. Gli abiti realizzati dalla stilista Silvia Bisconti, ricchi di colori, grazie agli splendidi tessuti Bonotto, si abbineranno ai turbanti con decorazioni di fiori e frutta grazie a “Le Conturbanti” e a “Flowers BL”: sarà l'occasione per le partecipanti di prendersi cura della propria femminilità e per affidarsi ad uno staff che saprà valorizzare la loro naturale ed intatta bellezza. La sfilata diventa quindi un'occasione terapeutica per intraprendere un percorso di consapevolezza. "Desidero ringraziare per la grande sensibilità dimostrata dagli organizzatori nei confronti dei pazienti oncologici con un'iniziativa particolarmente significativa in grado di valorizzare le donne che intraprendono un percorso particolarmente doloroso" - ha detto il sindaco Francesco Rucco, con il vicepresidente della Provincia di Vicenza Maria Cristina Franco, aprendo la conferenza stampa in Sala Stucchi per annunciare "Il Defilè della Rinascita". L'iniziativa è stata presentata poi dall'assessore alle attività produttive Silvio Giovine, dall'assessore alle risorse umane, con delega alle apri opportunità, da  Valeria Porelli, da Gianni Celi, presidente dell’Associazione Oncologica San Bassiano Onlus e dalla vicepresidente Dina Faoro, da Silvia Bisconti dell’atelier “Raptus&Rose” di Belluno che realizzerà gli abiti per le “modelle” che sfileranno, e da Elena Pasquin, psicologa dell’Associazione Oncologica San Bassiano Onlus. "Il lavoro quotidiano dell'Associazione Oncologica San Bassiano Onlus è veramente esemplare e indispensabile per sostenere le donne che ricevono una diagnosi impietosa che nessuno vorrebbe mai sentire - ha esordito l'assessore alle attività produttive Silvio Giovine -. E' un vero onore contribuire all'organizzazione dell'evento che è l'occasione per ribadire che nessuna malattia potrà mai inficiare la bellezza di una donna.

La sfilata si inserisce all'interno di un percorso terapeutico di consapevolezza per saper cogliere al volo le opportunità anche in un periodo buio della propria vita. Non dobbiamo dimenticare che la vita è un dono meraviglioso di cui dovremmo ringraziare costantemente Dio". "Chi vive questo dramma subisce anche un cambiamento fisico quindi è importante promuovere un progetto come questo che valorizza e celebra la bellezza delle donne per non far perdere la stima di se che è indispensabile per sconfiggere la malattia - ha dichiarato l'assessore alle risorse umane Valeria Porelli -. L'ufficio pari opportunità, molto attivo e favorevole a sostenere occasioni di questo tipo, è ben lieto di aderire ad un evento che colpisce nel segno. Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che si impegnano quotidianamente per la causa, in primis gli organizzatori di questo evento".

"Con questa nuova sfilata vogliamo contribuire a interrompere la tendenza alla stigmatizzazione del paziente oncologico, per sviluppare un cambiamento di paradigma all’approccio al cancro - ha spiegato Gianni Celi, presidente dell’Associazione Oncologica San Bassiano Onlus -: perché l’esperienza di malattia diventi un’opportunità di cambiamento e per diffondere la consapevolezza che, se opportunamente supportati, anche nei periodi bui della vita, occorre essere ricettivi alle opportunità. Allo choc della diagnosi sovrapponiamo lo choc di una esperienza tutt’altro che ordinaria: il potere terapeutico della moda liberata conduce in tal senso ad un rinnovato approccio nei confronti del vivere nonostante la malattia". "Il Defilè della Rinascita" viene proposto a Vicenza dopo le tre riuscite esperienze di Bassano del Grappa (a Palazzo Bonaguro e in piazza Libertà), e di Marostica (piazza degli Scacchi). Hanno accolto la proposta di partecipare all'evento il ministro Erika Stefani, l’europarlamentare Mara Bizzotto, la senatrice Daniela Sbrollini, gli assessori regionali Manuela Lanzarin ed Elena Donazzan, i sindaci di Bassano del Grappa, Elena Pavan, e di Monteviale, Elisa Santucci, l’assessore alle risorse umane, con delega alle pari opportunità, del Comune di Vicenza, Valeria Porelli, la direttrice del reparto di radioterapia dell’Ospedale di Vicenza, Cristina Baiocchi, e l'ematologa, Francesca Elice, inoltre i medici del reparto di oncologia dell’ospedale di Bassano del Grappa, Luisa Cugudda e Stamatia Zampiri. Ci saranno anche due giornaliste de Il Giornale di Vicenza, Cristina Giacomuzzo e Claudia Milani Vicenzi. Chiuderanno il gruppo di donne della società civile imprenditrici, sostenitrici, sponsor, volontarie.

L’idea di una sfilata di moda nasce dal desiderio di far vivere alle donne, seguite dall’Associazione Oncologica San Bassiano Onlus, un’esperienza straordinaria allo scopo di migliorare la loro qualità di vita, per far ritrovare loro la gioia di ritrovarsi belle nonostante la malattia. Il percorso desidera esaltare le donne che amano vivere attraverso il contributo delle creazioni di Silvia Bisconti. L'iniziativa, che vede la partecipazione anche di Ilaria Baggio Make Up Artist, Marina Jekic hair stylist, farà vivere alle donne coinvolte, ed in particolare alle pazienti oncologiche, una giornata durante la quale uno staff competente si occuperà di loro per valorizzare la naturale ed intatta bellezza. Per ogni “modella”, nei mesi scorsi, sotto la stretta direzione della stilista di “Raptus&Rose”, Silvia Bisconti, è stato confezionato un vestito su misura ricco di colori, di drappeggi, di aggiunte, in sintonia con età e le misure di ognuna. Un’altra attrazione di questa sfilata sarà rappresentata dai turbanti, originali più che mai e adornati con fiori, frutta e quant’altro grazie a “Le Conturbanti” e a “Flowers BL”. Si potrà assistere liberamente alla sfilata in piazza dei Signori. I 400 posti a sedere sono riservati. Informazioni: 3409967046, 3420488022             

Read 441 times Last modified on Sabato, 22 Giugno 2019 06:09

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1196 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa