ANNO XIII Settembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 26 Luglio 2019 12:17

Grottaglie (Taranto) - Art1 chiede il blocco degli abbattimenti dei pini senza consulto di esperti

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Interrogazione urgente del gruppo consiliare “articolo uno”: Sospendere l’abbattimento indiscriminato di alberi di pino e rivolgersi all’ordine dei dottori agronomi e dottori forestali per preservare il patrimonio arboreo cittadino.

I consiglieri comunali del Gruppo Consiliare “Articolo UNO”, Francesco Donatelli, Massimo Serio e Aurelio Marangella, hanno presentato la seguente INTERROGAZIONE URGENTE al Sindaco, all’Assessore ai Lavori Pubblici e al Presidente del Consiglio Comunale:

Abbiamo avuto notizie in modo informale dell’intenzione da parte dell’amministrazione comunale dell’abbattimento di 74 alberi di pino collocati in diverse vie dell’abitato che si vanno ad aggiungere ad altre decine recentemente già spiantati,

La motivazione alla base di tale decisione sarebbe riconducibile a ragioni di sicurezza per il pericolo di schianto in caso di forte vento o solamente perché le radici hanno divelto alcune parti di strade e marciapiedi.

Tale decisione scaturita dall’emotività di un recente evento atmosferico, appare assolutamente sproporzionata e immotivata anche perché a Grottaglie ci sono migliaia di alberi di pino che svolgono una funzione essenziale per l’ambiente, il paesaggio e la salute dei cittadini per cui la logica ed assurda conclusione dovrebbe portare ad un ingente numero di alberi che sarebbero abbattuti.

Anche il successivo reimpianto di alberi con apparati radicali meno superficiali non può giustificare la decisione degli amministratori in quanto i nuovi alberi hanno bisogno di anni per sviluppare la necessaria chioma e ripristinare l’ottimale precedente situazione come si può notare in Via Madonna di Pompei dove, peraltro alcuni alberi, in assenza di manutenzione, sono già essiccati.

Le alternative a questa furia distruttrice ci sono ovviamente al netto dei casi in cui diventa obbligatorio l’abbattimento degli alberi come quelli con i tronchi molto inclinati che, in caso di forte maltempo, potrebbero cadere procurando danni a cose e persone. Oppure alberi particolarmente protesi verso il ciglio stradale che possono creare pericolo per i veicoli che vi transitano o casi in cui le radici hanno fortemente invaso sotterranei di abitazioni procurando danni e disagi per i cittadini.

E’ essenziale abbandonare un approccio superficiale al problema e rivolgersi a professionalità competenti come l’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali che, in più occasioni, hanno espresso motivati pareri contrari a questa pratica semplicistica degli abbattimenti indicando soluzioni alternative molto più rispettose per l’ambiente, il paesaggio e per i cittadini.

Premesso quanto sopra, i sottoscritti consiglieri comunali,

CHIEDONO

al Sindaco di sospendere con immediatezza la decisione relativa all’annunciato abbattimento dei 74 alberi di pino e

INTERROGANO

l’Amministrazione Comunale per sapere:

  1. 1.Se, prima dell’annunciata decisione di abbattimento degli alberi, ci sia stata una preventiva motivata e certificata documentazione;
  1. 2.Se non ritenga opportuno, dopo aver sospeso gli abbattimenti, rivolgersi all’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali per chiedere di effettuare un monitoraggio del patrimonio arboreo comunale, per comprendere la valutazione della stabilità, onde poter stabilire gli alberi che possono permanere a dimora, magari operando un’adeguata potatura, e quelli che devono essere invece abbattuti per prevenire eventuali danni a cose e/o persone.
Read 157 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1119 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa