ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 24 Agosto 2019 06:14

Vicenza - Vioff Golden Arts, tante iniziative nel segno d'arte

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Conto alla rovescia per VIOFF, il Fuori Fiera di Vicenzaoro – promosso dal Comune di Vicenza e sostenuto da IEG-Italian Exhibition Group: mancano solamente due settimane all’inizio della terza edizione, dal titolo Golden Arts, che si terrà in città, per l’appunto, dal 6 all’8 settembre.

Una tre giorni che saprà dare la giusta luce a ogni singola manifestazione del poliedrico mondo dell’arte: pittura, scultura, musica, danza e, ancora, artigianato, visite guidate, letteratura e persino momenti pensati per l’orientamento nel mondo del lavoro.

Almeno un centinaio di esercenti del centro storico ospiterà nelle proprie vetrine affascinanti esposizioni di artisti giovani ed emergenti, selezionati dalla curatrice Sharon Di Carlo: quadri e sculture a esprimere un concetto di arte libera da qualsiasi censura animeranno le vie delle principali aree del centro (per citarne alcune, San Biagio, San Marco, Corso Palladio, Corso Fogazzaro, Contrà Porti) sulla base di un percorso segnato da apposite bandiere autoportanti.

Il coinvolgimento delle vetrine del centro storico prevede inoltre performance surrealiste dal titolo “Stained Glass – La mia vita segreta di Salvador Dalì” a cura del Teatro della Cenere: due performer a giornata che scriveranno sulle vetrine testi tratti da La mia vita segreta, diario di vita dell’artista, e che riguardano il suo rapporto con i gioielli preziosi, le pietre, Palladio e la sua battaglia surrealista.

«Con la terza edizione di VIOFF, incentrata sul tema delle ‘arti’ - afferma l’assessore alle attività produttive del Comune di Vicenza, Silvio Giovine - abbiamo deciso di offrire ai vicentini una proposta per tutti i gusti e tutte le età. Il Fuori Fiera di Vicenzaoro rappresenta per noi non soltanto una ‘vetrina’ per mettere in luce le migliori energie e le eccellenze uniche della nostra città agli occhi dei turisti e dei visitatori della manifestazione fieristica, bensì una tre giorni di festa che coinvolge tutta la nostra comunità. È una soddisfazione indescrivibile vedere come la città abbia adottato questo evento nato solo un anno fa. Ringrazio tutti, dai cittadini alla Fiera, dalle categorie al mondo delle associazioni per la passione e l’entusiasmo che stanno dimostrando».

La terza edizione di VIOFF Golden Arts sarà anche la cornice ideale in cui scoprire i tesori nascosti di Vicenza grazie all’iniziativa “Antiche Botteghe e Portoni segreti”, organizzata da Confartigianato Imprese con il marchio ViArt: un entusiasmante itinerario attraverso le botteghe dell’artigianato artistico del centro storico e alcuni dei suoi angoli nascosti. “Da Porta Santa Croce a Corso Fogazzaro: il salotto dell’artigianato nel tempo” farà immergere i visitatori in un percorso di storia, devozione e antiche vocazioni artigianali con un susseguirsi di androni e giardini inattesi, dove ancora oggi si assapora il gusto della tradizione senza tempo, da leggere nei portoni, nei capitelli dei portici e sotto i piedi, nei resti romani che identificano questa zona come una delle più antiche della città. Le botteghe che apriranno le porte all’iniziativa sono Aldighieri Gioielli, Laura Balzelli, Paola Girardi, Preziosi Salvato e Images.

E, a proposito di artigianato di alta fattura, l’appuntamento è per domenica 8 settembre dalle 17.30 alle 20 presso Palazzo Brusarosco Zaccaria, sede della Biblioteca La Vigna in Contra' Porta S. Croce, 3, dove si terrà l’anteprima dell’inaugurazione “Dedalo Minosse”: il salotto dell’appartamento del celebre architetto Carlo Scarpa diventerà lo spazio espositivo per le eccellenze artigiane della città di Vicenza con sofisticati pezzi di design. Il programma prevede una degustazione enogastronomica organizzata da Ala – Assoarchitetti in collaborazione con il Comune di Vicenza e la Biblioteca Internazionale La Vigna. L’apertura va da domenica 8 a martedì 10 settembre dalle ore 17.30 alle 20.00. Lunedì 9 settembre 2019 alle ore 18.00 si potrà assistere alla smart conference dal titolo “Il design del gioiello tra tradizione e innovazione” con gli interventi di Marcella Gabbiani, Premio Dedalo Minosse, Maria Rosa Franzin, Presidente AGC, e Carla Riccoboni, designer.

Da non dimenticare anche la mostra espositiva “Artigianato e Design” a cura di CNA Vicenza, presso la Loggia del Capitaniato, sabato 7 e domenica 8 settembre dalle ore 10.00 alle 19.00: quattro artisti artigiani selezionati facenti parte dell’Associazione di Categoria CNA Vicenza porteranno nella Loggia del Capitaniato le proprie creazioni inedite realizzate in legno, ferro, bronzo e ceramica e installate su degli originali allestimenti di cartone.

Sempre per rimanere in tema di eccellenze del territorio, un’esposizione innovativa e non convenzionale sarà quella proposta da Antonio Zamperla Spa, a cui sarà concesso, in via esclusiva, l’atrio di Palazzo Trissino. Qui verranno esibite temporaneamente le più originali attrazioni in vetroresina progettate dall’Art Department del gruppo: tazze e navi pirata di due-tre metri ciascuna e, in un attimo, sarà come tornare bambini e rivivere le spensierate emozioni di un salto indietro nel tempo.

E, se di eccellenze del territorio si parla, il CPV – Centro di Produttività del Veneto –, già presente in Fiera con un laboratorio sulle nuove tecnologie e strumenti per l’innovazione orafa, organizza per sabato 7 settembre, dalle ore 16 alle 22, in piazza Garibaldi una sessione di lavoro incentrata sulla tecnica dello smalto a fuoco su metallo: dimostrazioni dal vivo faranno conoscere ai visitatori le diverse fasi e le procedure per ottenere un manufatto decorato con questa tecnica antichissima e di grande effetto. Una parte dello spazio espositivo sarà inoltre allestita con una serie di grafici relativi alle diverse tipologie di progettazione orafa, come schizzi preparatori, elaborazioni grafiche, rendering delle pietre preziose. Durante la serata saranno presenti docenti della Scuola d’Arte e Mestieri – CPV – e alcuni studenti attualmente frequentanti i corsi orafi.

Appuntamento nel pomeriggio di domenica 8 settembre per la performance itinerante de Il tempo è l’oro: exvUoto teatro accompagna gli spettatori (sono previsti due turni da 20 persone alle 15.30 e alle 18.00) in un itinerario storico ma soprattutto emotivo con momenti di narrazione, momenti performativi e visite alle botteghe per scoprire la città degli artigiani orafi ed orologieri, custodi di una tradizione che trova le sue radici già nel 1300 e che ha contribuito, assieme a Palladio, a costruire l’identità di Vicenza.

Sempre domenica 8 settembre, nel pomeriggio, presso Palazzo Opere Sociali, Piazza Duomo, dalle 16 alle 18 è prevista la proiezione del docufilm Palladio. Lo spettacolo dell'architettura: diretto da Giacomo Gatti e Francesco Invernizzi, verrà proposto nella versione inedita di 113 minuti a cura di Magnitudo Films – in presentazione anche alla 76° Mostra del Cinema di Venezia.

Spazio anche per la letteratura con il Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza, sostenuto da Confindustria Vicenza, e dedicato a opere inedite di narrativa letteraria: venerdì 6 settembre, alle ore 18.00, all’interno della prestigiosa cornice del Teatro Olimpico, si terrà la cerimonia di premiazione del vincitore, che, decretato da un apposito Comitato di Lettura, riceverà in premio un assegno di 25 mila euro e la pubblicazione dell’opera da parte di Neri Pozza Editore. Saranno presenti lo scrittore tedesco Bernhard Schlink, autore del best seller pluripremiato A Voce Alta – The Reader, e lo scrittore e sceneggiatore inglese David Nicholls, mentre le letture eseguite saranno a cura del regista Antonino Varvarà: il tutto con un piacevole accompagnamento musicale a cura della cantante statunitense Cheryl Porter.
Ingresso gratuito su prenotazione fino a esaurimento posti; sarà possibile accreditarsi dal 28 agosto.

Non da ultimo, sabato 7 settembre, dalle 16 alle 24, in piazza Garibaldi, verrà presentato «Ulisse – Il camper dell’orientamento», promosso dal Comune di Vicenza, dalla Fondazione Emblema e dal CPV – Centro Produttività Veneto: si tratta di un progetto che ha lo scopo di aiutare i giovani a trovare la propria strada con modalità innovative, come quella che verrà proposta proprio in occasione del VIOFF. Un modo semplice e divertente per testare le soft skills – decision making, comunicazione, resilienza, problem solving – dei ragazzi, che, con l’ausilio di un PC e di un manuale cartaceo, dovranno riuscire a disinnescare una bomba fittizia.

Per rimanere aggiornati su tutte le attività di VIOFF, seguiteci su www.vioff.it e sulle pagine social Facebook e Instagram. 

Read 241 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1224 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa