Print this page
Domenica, 08 Settembre 2019 07:43

Taranto - Terrazza Falantrha, festa di fine estate e arriva la news: i coniugi Daniela e Cesare saranno ospiti della Rai

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Giornata lunga dell’associazione Falantrha Odv per l’ultima festa di fine estate sulla terrazza dei coniugi Natale-Lelli, aggraziata dalla notizia che il 25 settembre i due volano alla Rai di Torino 

Non è la prima volta che i nostri amici li vediamo in Rai, nel 2018 ci fu l'evento di Rai 3 con la serie di trasmissioni non ho l'età che si può rivedere su Rai Play. Ancora non si può saper nulla della nuova trasmissione Rai, ma ne parleremo. 

Tornando alla festa, raccogliamo spiccioli di memoria su un evento che va nel segno dell’altruismo, fuori dal clamore di effimere convenienze, dove il sentimento diventa fraterno, si commuove per davvero. Come per la giovane donna down, che nel suo monologo parla da donna affermata che richiede l’amore, un cromosone in più di determinazione e sincerità.

L’abbraccio con il popolo della Basilicata, giunto in rappresentanza dall’Agri allo Ionio, per ricordare il libro che racconta la cultura orale. Attraverso fonemi dialettali si dipana la cultura popolare che racchiude una regione del Sud, mai creata dalle riforme dello Stato, ma che vede nell’arco ionico salentino, una rete, un intreccio di suoni, dialetti, lingue, racconti, favole. E’ magia, come magico è il duo Marco Buzzerio e Veronica Giusti, due artisti che hanno allietato la serata con la musica bella. Ora gli occhi puntati sulla tre giorni di fine settembre per la giornata mondiale dell’Alzheimer. Ne parleremo.

Un impegno che l’associazione porta avanti per togliere dall’isolamento una malattia che va gestita nella società e non in corsia.

Questa la battaglia di due paramedici in pensione che portano avanti parlando della loro storia d’amore che è straordinaria, che abbiamo fatta nostra da tempo, parlandone in mezzo all’indifferenza anch’essa straordinaria.

Questo per dire delle difficoltà quotidiane che non fanno però scadere nella rassegnazione. Anzi, la serata di ieri, dove volontari hanno garantito la cena a una cinquantina di invitati, è un cammeo di voluttà benefica, l’avvertiamo nell’aria, la portiamo dentro di noi, mentre alle prime ore del giorno rientriamo a casa, con la testa che vorrebbe dormire, ma con una luna di traverso che ci racconta ancora buone cose e l’adrenalina scorre e la poesia della vita ci accompagna. Le nostre buone cose.

Read 620 times Last modified on Martedì, 10 Settembre 2019 15:44