ANNO XIII Ottobre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 13 Settembre 2015 00:00

Delta del Po: "Riserva di Biosfera Uomo, Natura e Sviluppo"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Venerdì 11 settembre un incontro a Mesola alla presenza del ministro Dario Franceschini e del presidente Stefano Bonaccini

 

La recente designazione di “Riserva di Biosfera” del Delta del Po, da parte dell’Unesco, avvenuta ufficialmente a Parigi il 9 giugno scorso, sarà illustrata venerdì 11 settembre a Mesola (ore 10.30, presso il Piano nobile del Castello Estense), alla presenza del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini, attraverso diversi interventi che richiameranno l’attenzione sulla valenza nazionale, e internazionale, dell’importante riconoscimento del Delta del Po come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Un riconoscimento che rappresenta non solo un valore per la salvaguardia ambientale, ma anche per lo sviluppo delle attività economiche e sociali del territorio.

Dopo i saluti del sindaco di Mesola Gianni Michele Padovani, il tavolo di lavoro, presieduto da Marco Fabbri, sindaco di Comacchio, vedrà dapprima l’intervento di Tiziano Tagliani, presidente della Provincia di Ferrara, al quale seguiranno quelli di Massimo Medri, presidente dell’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità - Delta del Po e di Mauro Giovanni Viti, commissario straordinario dell’Ente Parco Regionale Veneto del Delta del Po. Prenderà poi la parola il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, mentre concluderà l’incontro il Ministro Franceschini.

L’incontro sarà un momento di riflessione per proporre impegni e iniziative future da coordinare ed organizzare per la prossima gestione secondo il programma MaB dell’UNESCO, promuovendo funzioni di conservazione e sviluppo, che associno cioè la conservazione dell’ecosistema e la sua biodiversità con l’utilizzo sostenibile delle risorse naturali a beneficio delle comunità locali, nelle sedi di riferimento sia di parte veneta che emiliana (Porto Viro e Mesola).

Il sito della nuova riserva comprende, nello specifico, l’area protetta del Parco del Delta del Po di parte veneta e la porzione ferrarese del parco emiliano-romagnolo, quest’ultimo facente già parte del sito Unesco “Ferrara, città del Rinascimento e il suo Delta del Po".

Read 419 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1089 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa