ANNO XIII Novembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 21 Ottobre 2019 03:24

Milano – Alla Laconta presentazione del libro “ Morire non si può in aprile”

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Milano - presentazione del libro“MORIRE NON SI PUO’ IN APRILE”L’assassinio di Teresa Galli e l’assalto fascista all’Avanti!con DANIELE RATTI,organizzato dall’Associazione la Conta, in collaborazione conl’Associazione Teresa Galli  che avrà luogo, con ingresso libero e gratuito, alle ore 21,00 di LUNEDI’ 28 OTTOBRE 2019, alla CASA DELLE CULTURE E DELLE ASSOCIAZIONI -Via Ovada 1 a Milano.

In particolare DANIELE RATTI, studioso dei conflitti sociali, ci parlerà del libro di cui sopra, degli eventi che hanno portato all’assassinio il 15 aprile 1919 di Teresa Gallie di altri due lavoratori, dell’assalto ed all’incendio della sede milanese delgiornale “Avanti” da parte dei fascisti a poche settimane dalla fondazione dei Fasci di combattimento. Un percorso storico per conoscere  quanto accade negli anni immediatamente successivi la fine della prima guerra mondiale. Da non perdere!

Il libro: “MORIRE NON SI PUO’ IN APRILE” – L’assassinio di Teresa Galli e l’assalto fascista all’Avanti! – di Marco Rossi –Zero in Condotta Edizioni – 2019

Milano, 15 aprile 1919. A poche settimane dalla loro fondazione i Fasci di combattimento, assieme a gruppi armati di nazionalisti, militari e interventisti, mostrano la loro vocazione reazionaria, antiproletaria e sessista, sparando su un corteo di anarchici e "spartachisti". Uccidono la giovane operaia Teresa Galli e altri due lavoratori e, successivamente, devastano la redazione del quotidiano socialista "Avanti!". E' il debutto dello squadrismo "tricolorato" e l'inizio della "controrivoluzione preventiva", finanziata dal padronato e protetta dall'apparato statale.

A cento anni di distanza, la presente ricerca si propone di ricostruire antefatti, dinamiche, moventi del primo episodio della lunga guerra civile e di classe, mettendo in luce protagonisti, vittime, assassini, mandanti e controfigure, così come l'immutato ruolo della stampa nel fiancheggiare la repressione delle lotte sociali. 

Nel vivo ricordo di Teresa Galli, la prima a morire per mano fascista, ma anche del suo essere stata dalla parte - ancora giusta - della barricata.

MARCO ROSSI si occupa da tempo della storia dei conflitti sociali e del sovversivismo, con particolare attenzione al periodo del primo trentennio del Novecento. Collabora a riviste e progetti di ricerca. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Capaci di intendere e di volere (ZIC); Gli ammutinati delle trincee (BFS); Il lavoro contro la guerra (Gruppo editoriale USI).

DANIELE RATTI - Collaboratore del periodico Seme Anarchico è attivo nell’ Associazione Pietro Gori di Milano e nella FAI di Milano Viale Monza. Impegnato da tempo come relatore in conferenze e convegni di studi su tematiche storiche sociali e politiche, in particolare sul movimento egualitario dalle sue radici ereticali al periodo contemporaneo e su tematiche Geopolitiche d’attualità.

Vi saremo grati se vorrete dare diffusione elettronica all'iniziativadi cui sopra e/o diffondere la stessa tra le persone che possono essere interessate. Vi ringraziamoin anticipo.

         

Read 143 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 987 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa