ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 23 Ottobre 2019 04:18

Miriam Di Pasquale “Lo Choro Brasiliano” Intervento al convegno e concerto

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Miriam Di Pasquale sarà ospite, Giovedì 24 e venerdì 25 ottobre 2019, al convegno organizzato dal Conservatorio di Musica Francesco Cilea di Reggio Calabria, dal titolo “Lo Choro Brasiliano – prospettive musicologiche e didattiche tra repertorio e prassi esecutive”.


Esperta di tematiche musicali brasiliane, Miriam Di Pasquale interverrà alle 10.30 di giovedì 24 presso l’Auditorium Unitre, con una lezione su “Lo sviluppo del repertorio pianistico brasiliano e l’opera di Ernesto Nazareth”, dove approfondirà lo sviluppo della musica classica brasiliana, attraverso la sovrapposizione e la mescolanza della musica “erudita” europea con quella tradizionale del paese sudamericano, dalla seconda metà del XIX secolo.
Il suo tocco pianistico inconfondibile potrà essere ascoltato alle 18.00 di venerdì 25, sempre presso l’Auditorium Unitre. Interpreterà brani di Heitor Villa-Lobos, Mozart Camarguo Guarnieri, Radamés Gnattali, Antônio Carlos Jobim e Ernesto Nazareth.

Segue breve biografia
LO CHORO BRASILIANO
Giovedì 24 ottobre 2019 - ore 10.30
“Lo sviluppo del repertorio pianistico brasiliano e l’opera di Ernesto Nazareth”
Venerdì 25 ottobre 2019 – ore 18.00
“Musiche Brasiliane per Pianoforte”
Auditorium Unitre
Via R. Willermin, 12 – Reggio Calabria
Per ulteriori informazioni: cmreggiocalabria

Miriam Di Pasquale

Musicista, esploratrice degli universi sonori, profonda conoscitrice di diverse culture, viaggiatrice tout court, con un vasto bagaglio di esperienze personali e professionali specialmente extraeuropee: trasportata dal desiderio di conoscere le persone, le anime, la cultura, altri mondi, altri linguaggi..... Ha studiato a Milano diplomandosi a pieni voti in Pianoforte al Conservatorio, sotto la guida di Alberto Ferrari. Con Romanini e Tramma ha perfezionato la tecnica e successivamente a Parigi, al Conservatoire Eurepéen con Fidler e in ultimo con il grande Maestro G. Cziffra. Dopo l'esperienza francese si è diplomata anche in Clavicembalo presso il Conservatorio di Milano studiando, dapprima, per quattro anni con il Maestro Ottavio Dantone al Conservatorio di Lugano, poi con Laura Alvini (Accademia Internazionale di Musica), con il Maestro Gilbert (masterclasses presso il Conservatorio di Musica di Milano). Appassionata di musica da Camera, dopo una parentesi viennese, ha ampliato la sua formazione studiando e collaborando con i Maestri Sirbu, Chiarappa, Sigrist e Brainin (quartetto Amadeus) non tralasciando la musica vocale da Camera, perfezionata con Daniela Uccello per il repertorio Italiano e con Fidler per il repertorio francese e tedesco.
Svolge anche attività didattica a livello Universitario: è professore di pianoforte principale Accademico e Musica da Camera presso la Fondazione Milano, Istituzione Equiparata, Dipartimento Musica Classica, sezione Alta Formazione Artistico-Musicale del Ministero Istruzione, Università e Ricerca.
Ha tenuto corsi sull'interpretazione di Musica da Camera e musica Vocale da Camera Italiana, presso l'Università Federale di Rio de Janeiro, l'Università Federale di Rio Grande di Norte e l'Università Federale di Salvador de Bahia e alcuni Masterclass presso la Unesp di S. Paulo in Brasile e presso l'Accademia Villa Lobos di Rio de Janeiro; recentemente, una Masterclass sulla Musica Vocale Brasiliana a Milano ed è stata invitata al Primo Congresso sulla Lingua Portoghese nella Musica Erudita. La sua biografia è presente nell'Enciclopedia Deumm (Vol. Aggiornamento n. 5 pag. 141)
E' ideatrice e direttore artistico di progetti musicali tra i quali:
"Allegro con Saudade"©: sulla Musica Colta Brasiliana (qui in veste anche di direttore di un'orchestra da camera) che ha avuto la sua Première nel febbraio 2016 presso il Teatro Torlonia a Roma. Il progetto ha il patrocinio dell'Ambasciata Brasiliana in Roma, Istituto IILA, Associazione Italia-Brasile tra gli altri.
"Alma e le altre..."©: una rilettura contemporanea, in forma di spettacolo teatrale-musicale, del repertorio (a volte sconosciuto e a volte dimenticato volutamente) di donne compositrici; si tratta di brani per pianoforte solo e pianoforte e voce. Il progetto è patrocinato da sette università tra le quali quella di Venezia e di Grenoble.
"Musicaust"©: concerto di autrici che hanno vissuto durante il periodo della Shoah: alcune deportate, altre "solamente" discriminate e nascoste. Non soltanto la difficoltà di essere donna in mondo maschilista, ma la "colpa di essere ebrea". Non è un omaggio alle vittime ma una presa di coscienza collettiva del fatto che l'uomo è stato capace di questo, la consapevolezza di quello che è accaduto e che non deve più ripetersi.
Ulteriori informazioni sul sito ufficiale www.mariadipasquale.com – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Read 232 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1249 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa