ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 14 Novembre 2019 01:00

Pulsano (Taranto) – Class action contro Enel per una palazzina al buio

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Il Consigliere Comunale di Pulsano ( Ta ) Angelo Di Lena avvia una class action presso la sua sede di via chiesa 29 per denunciare l'Enel: "Non si possono lasciare le persone al freddo , al buio e subendo danni agli elettrodomestici

Il Consigliere Comunale di Pulsano ( Ta ) Angelo Di Lena avvia una class action presso la sua sede di via chiesa 29 per denunciare l'Enel: "Non si possono lasciare le persone al freddo , al buio e subendo danni agli elettrodomestici "

La situazione nella Marina di Pulsano in Via Meucci ex viale del Cardo 2ª traversa e in via Matteotti in Paese non migliora e il Consigliere Di Lena torna all'attacco per difendere i suoi cittadini da una situazione diventata invivibile.

Dalla tarda serata di lunedì le vie su menzionate della litoranea e di Pulsano sono senza energia elettrica, come, purtroppo, molte altre zone .

Non vedendo ancora una soluzione al problema elettricità, Di Lena ha preso in mano la situazione e ha deciso di procedere per vie legali contro l'Enel: "Ho personalmente come Consigliere comunale avviato una class action con i cittadini interessati per denunciare Enel per i disagi provocati dalla mancata erogazione della corrente elettrica del nostro Comune, dove la corrente manca da oltre 48 ore.

Ho chiesto ad Enel ieri pomeriggio 12 Novembre alle ore 18.30 un'ora certa di quando sarebbe finito il problema, non avendo avuto una risposta certa ho deciso di procedere per vie legali con il supporto dei cittadini.

Non si lasciano per un tempo così lungo persone al freddo, al buio e subendo danni agli elettrodomestici!".

“Sono o onorato di metterci la faccia in prima persona a tutela dei miei concittadini”.

Read 168 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1208 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa