ANNO XIII Dicembre 2019.  Direttore Umberto Calabrese

Venerdì, 22 Novembre 2019 00:11

Il presidente ad Interim Áñez annuncia che organizzerà elezioni in Bolivia nelle prossime ore

Written by 
Rate this item
(0 votes)

La presidente della Bolivia, Jeanine Áñez, annuncia che chiamerà le elezioni nelle prossime ore. "Questo è un governo di transizione. Se Dio lo consentirà oggi, lanceremo la convocazione per le elezioni poiché l'intero paese è esigente, lo faremo in modo responsabile ", ha detto da Plaza Murillo lo rende noto l'agenzia di stampa francese: Agence France-Presse

La presidente ad interim della Bolivia, Jeanine Áñez, ha annunciato che si riunirà nelle prossime ore un'elezione generale, una richiesta di diversi settori sociali dopo le elezioni annullate del 20 ottobre che sono state classificate dall'OSA come irregolari.

"Se Dio lo consente, oggi al mattino lanceremo il bando per le elezioni, come l'intero paese chiede", ha detto Áñez ai giornalisti, sebbene abbia affermato che il meccanismo legale non è stato ancora definito: dalla legge congressuale o con decreto supremo presidenziale.

La richiesta di elezioni è un mandato assunto da Áñez quando ha ricoperto la presidenza del Paese una settimana fa, nonché la formazione di un nuovo Tribunale supremo elettorale (TSE), dopo che tutte le sue autorità sono state arrestate.

La cattura e l'indagine delle autorità della TSE sono arrivate dopo che un audit dell'OAS ha stabilito delle irregolarità nelle elezioni in cui l'ex presidente di sinistra Evo Morales ha vinto contro il centrist candidato Carlos Mesa.

Áñez ha affermato che la chiamata sarà accompagnata da organizzazioni internazionali e altre istituzioni, come la Chiesa cattolica, che hanno facilitato il dialogo interpartitico per accelerare la richiesta di elezioni e definire il programma del processo.

"Saremo più attaccati alla Costituzione", ha detto il presidente. Il percorso ideale è una legge approvata dal Congresso bicamerale, ma se non vi è consenso politico sui meccanismi, il ramo esecutivo ricorre a un decreto supremo firmato da Áñez.

La Bolivia non lascia la scena dello sconvolgimento sociale dopo le elezioni dello scorso 20 ottobre, che finora hanno lasciato 27 morti in tutto il paese.

Read 226 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1063 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa