ANNO XIV Gennaio 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Domenica, 15 Dicembre 2019 04:27

Taranto - L’Amiu cerca un consulente per l’amministrazione del personale…vicino all'azienda

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Caschiamo ancora una volta nel film già visto, L’Amiu fa un bando per una super consulenza, che scade subito dopo Natale prossimo, imponendo il criterio della residenza vicino all’azienda.

Sia chiaro non si tratta di una richiesta di residenza nel comune o entro tot chilometri, come può essere comprensibile in una società oramai dotata di mobility privata e pubblica. Il messaggio del bando parla in modo generico di propria residenza o sede del proprio studio, ad una presenza costante presso la sede direzionale dell’Amiu Spa (ndr a Paolo VI).

E questo è solo uno dei criteri, che già di per sé assottiglia la cerchia a propri intimi, poi c’è quello della anzianità di lavoro nel settore della valutazione delle problematiche del lavoro, nell'adempimento degli obblighi periodici connessi alla gestione del personale e nella previdenza pubblica e privata, (da comprovarsi in sede di gara, attraverso l’elencazione di tali incarichi di incarichi) acquisita per aver espletato incarichi continuativi per pubbliche amministrazioni, nel triennio antecedente 2016-2017-2018.

In sostanza se abbiamo già nell’Amiu chi già fa questo lavoro da consulente e per quel periodo è come se il bando portasse il suo nome. Questi criteri sono talmente stringenti che quello dell’iscrizione all’albo dei Consulenti del lavoro ed attuale esercizio dell’attività professionale da non meno di 5 anni appare pallidamente scontato. 

Comunque il bando prevede una modalità tutta telematica attraverso il portale https://piattaforma.asmel.eu/albo/

Gli operatori economici interessati, ín possesso dei requisiti sopra indicati, per poter presentare la propria manifestazione di interesse, dovranno accreditarsi presso il portale su descritto reperendo le informazioni dettagliate su come effettuare la registrazione sulla home del portale stesso o fare richiesta all’indirizzo di posta elettronica Help Desk https://piattaforma.asmel.eu/assistenza.php

Al fine di permettere un riscontro in tempo utile delle richieste le stesse dovranno pervenire almeno un giorno prima della scadenza fissata per le ore 12:00 del 27 dicembre 2019. Sempre da quella stazione appaltante dovrà scaricarsi il modello di domanda da salvare poi in pdf e caricato nella stessa piattaforma.

Nel caso dí concorrenti con idoneità plurisoggettiva (raggruppamenti temporanei di impresa, consorzio ordinario, aggregazione tra le imprese aderenti al contratto di rete, ati, ecc) vanno riportati sulla domanda.

Ovviamente, nella clausola di salvaguardia finale l’azienda si riserva la facoltà di annullare, sospendere il bando a suo insindacabile giudizio. L’unico sarebbe, a nostro modesto avviso, ma vale praticamente zero, è quello di far conto dei propri impiegati, e sono centinaia da qualificare o riqualificare per lo scopo. Ma tant’è!

Read 326 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 933 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa