ANNO XIV Aprile 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Giovedì, 23 Gennaio 2020 06:00

Taranto – Grande mestiere e amore per gli animali in Cucciolandia in Via Crispi

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Ha fatto molto scalpore la lettera che una ventina di commercianti di Cremona, a metà dello scorso mese, ha inviato al Comune dal titolo: “il tempo per noi commercianti è finito.”

Quella lettera amara e struggente contiene lo stesso rammarico del pizzicagnolo che, in via Mazzini, mi manifesta, tagliando un pezzo di pezzo di grana del 2016: “vede questo non lo troverà da nessuna parte nei dintorni”. Il suo è il riferimento alla filiera corta, mentre noi spesso consumiamo un mix che non sappiamo da dove arriva, corta o lunga che sia.

E sì! Lui è un decano, forse potrebbe ancora esporre l’insegna che lo designava Re dei formaggi, se non fosse caduto in quel prodromo di depressione da fine corsa.

La domanda latente o forse il grido ripropongono il tema dei piani di zona del commercio, la tenuta dei centri storici con i negozi di vicinato e i super e gli iper magazzini che ci hanno modificati i cromosomi da clienti a consumatori.

E’ parto proprio da uno di questi grandi empori, al quale mi ero rivolto, a cavallo del capodanno scorso, per trovare una lettiera per i gatti. Qui un garbato giovane cinese, parla di sabbia e mi rifila quella per i pappagalli.

Potevo usarla mescolandola a quella pulita residua – pensavo – fortunatamente non lo faccio.

Resisto fino al primo giorno utile per andare in Via Crispi, a Cucciolandia, dove una giovane commerciante mi rimbrotta: “I gatti annusano la lettiera e questa sabbia ha micro granuli di conchiglia che finirebbero nei polmoni”. Ecco tutto spiegato il senso del negozio di vicinato. Da salvavita.

Da borgataro impenitente, scelta fatta per amore da 15 anni, mi piace la gentilezza e la professionalità di Margherita, che ha quella professionalità da veterinaria nella vendita di prodotti per la cura dei nostri animali.

Un po’ erede, nel borgo, di quel Pets planet che c’era in Via Principe Amedeo ed ha chiuso da diversi anni per morte del proprietario di cui non rammentiamo il nome. Quest’ultimo faceva parte di una famiglia di commercianti del settore con i fratelli e sorelle che avevano il negozio in Via Cesare Battisti. E proprio in quest'ultima via il titolare, già anziano, esponeva la foto del padre che aveva creato l’impresa. Per lo più uccelli. Certo, se andiamo indietro nel tempo, solo gli uccelli c’erano nelle nostre case, forse per risarcire, attraverso il cinguettio mattutino, quella cultura contadina soverchiata da cemento e asfalto. Ma anche quel negozio è chiuso, sicuramente per raggiunti limiti di età.

Cucciolandia di Margherita Matteo è certamente quello ci vuole, non trovate il solito commesso indaffarato che, tra bolle di arrivi e materiale da smistare, vi riserva giusto il tempo per pagare e se cercate cose specifiche per i vostri mici, alza le spalle. E qui non siamo neanche al supermercato, dove dovete fare spesso tutto da soli.

In Cucciolandia trovate quel tocco di simpatia e di amore per gli animali con una offerta di cibi davvero di qualità. Con corredi di ogni tipo e tanti consigli.

Questi sono gli ingredienti per mantenere il commercio nelle città. Ed è tempo di riflettere sulla qualità della vita. In Usa anche i grandi supermercati chiudono per l’Ecommerce, è questa una tendenza che ci riguarda, perché prima o poi il mondo si adegua. Ma solo salvando la qualità dell’offerta, avendo sempre aggiornato il negozio su ciò che va, che si salvano i negozi e anche le città. Questo è alla fine il nostro cruccio perenne perché strade con saracinesche chiuse sono la morte del borgo.

Read 523 times Last modified on Venerdì, 24 Gennaio 2020 04:19

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1086 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa