ANNO XIV Agosto 2020.  Direttore Umberto Calabrese

Mercoledì, 15 Luglio 2020 17:41

Hanno registrato 303 nuovi casi di coronavirus in Venezuela

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Maduro ha confermato che dei nuovi casi, 281 sono basati sulla comunità e 22 casi importati, aumentando così il numero a 10.010 infetti nel paese. Ha anche riportato la morte di tre pazienti


Il presidente Nicolás Maduro ha annunciato 303 nuovi casi di coronavirus in Venezuela, di cui 281 su base comunitaria, il 93% provengono da Caracas e Miranda e 22 casi "importati", aumentando così il numero a 10.010 casi positivi nel paese in le ultime 24 ore.
Ha anche riportato la morte di tre pazienti. Il numero dei defunti ammonta a 96 deceduti in Venezuela.

Dei casi di comunità, ha indicato che: 56 sono a Miranda; 42 a Caracas; 35 in Zulia; 23 in Carabobo; 22 in Anzoátegui; 22 a Bolívar; 21 a Sucre; 18 a Lara; 17 a Merida; 11 in Aragua; nove a Portuguesa e cinque a La Guaira.

Ha specificato i casi segnalati nel Distretto Capitale situato nei settori: El Valle con sei; Auto con quattro; Altagracia con quattro; Sant'Agostino con tre; San Juan con tre; Sucre con tre; Paradiso con tre; San José con due; El Junquito con due; Santa Rosalía con uno; Antímano con uno; Caricuao con uno; San Pedro con uno e il 23 gennaio con una persona infetta.

Ha anche affermato che dei casi importati, 18 provengono dalla Colombia e tre dal Brasile.

Da parte sua, ha riferito di nuovi casi di decessi per coronavirus: il primo era un uomo di 55 anni a Falcón; il secondo anche un uomo di 62 anni a Zulia e il terzo un uomo di 30 anni a Trujillo.

Maduro ha confessato che inizialmente la sua idea era quella di consentire sette giorni di flessibilità a Caracas e Miranda per mobilitarsi questa settimana, "ma i numeri ci chiamano per avvisare" dopo aver annunciato che queste due entità sono entrate nuovamente nella Fase I della quarantena radicale per tagliare le catene di trasmissione. "A Caracas non c'è attenzione, i casi circolano in tutti i settori come a Miranda", ha chiarito.

Insiste sul fatto che la diffusione del virus nel paese è dovuta all'operazione dei "trocheros", in cui ha ribadito che provengono da altri paesi, principalmente dalla Colombia.

Ha sottolineato che hanno trovato 10 presunti trochers nascosti nell'appartamento di un cittadino nella parrocchia di El Paraíso a Caracas e li hanno classificati come "irresponsabili" e hanno avvertito che la vecchia normalità non sarà presa a breve o medio termine.

L'esecutivo ha spiegato che il 17 luglio arriverà in Venezuela un aereo con forniture mediche per combattere il Covid-19 dalla Turchia. Maduro ha ringraziato la sua controparte turca, Recep Tayyip Erdoğan, per tutto il sostegno fornito al paese nel mezzo della pandemia.

Piano di parto umanizzato

Inoltre, durante una trasmissione radiofonica e televisiva nazionale, il presidente ha indicato che un totale di 1.636.780 donne sono state servite dal piano di parto umanizzato dalla sua creazione nel luglio 2017.

Ha spiegato che, inoltre, 553.266 donne vengono servite, attraverso il sistema nazionale, con la raccolta del bonus del piano di parto umanizzato.

Finora, 19.710 promotori sono attivi, incaricati di assistere tutte le donne in gravidanza, secondo Maduro.

Read 197 times

Le Vignette di Paolo Piccione

…questo non è amore 2018”… e Pinocchio

 

Utenti Online

Abbiamo 1258 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine

 

Agorà Magazine aderisce all'appello #iostoconvanessa