ANNO XV Marzo 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Lunedì, 18 Gennaio 2021 00:54

Coronavirus in Italia, 12.415 contagi e 377 morti: i dati del 17 gennaio

Written by 
Rate this item
(0 votes)

2.379.043 casi, 82.177 morti, 1.745.726 guariti, 553.374 malati. Dati Protezione Civile del 17 gennaio 2021. I nuovi dati del ministero della Salute, 211.778 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati in Italia nelle ultime 24 ore. Dall'inizio della pandemia 82.177 morti. Agenas: 'Per le terapie intensive l'occupazione dei posti letto è scesa al 29% e nell'area non critica al 36%. Il bollettino del 17 gennaio della Protezione Civile. Il tasso di positività è al 5,8%. La regione con più casi è la Lombardia (+1.603), seguita da Sicilia (+1.439), Emilia Romagna (+1.437) e Veneto (+1.360).

Cala la curva epidemica in Italia. I casi di oggi sono 12.545 contro i 16.310 di ieri. Con 211.078 tamponi totali (sono compresi nel computo anche i test antigenici rapidi), quasi 50 mila meno di ieri, il tasso di positività (che ieri era al 6,3%) scende al 5,9%. I decessi nelle 24 ore sono 377 (ieri 475), per un totale di 82.17 vittime da inizio epidemia. È quanto emerge dal bollettino diffuso dal ministero della salute.

Ancora in calo i ricoveri, anche se contenuto: le terapie intensive sono 17 in meno (ieri -2), con 124 ingressi del giorno (ieri 170), e sono 2.503 in totale. Mentre i ricoveri ordinari sono 27 in meno (ieri -57) e scendono a 22.757. La regione con più casi è la Lombardia (+1.603), seguita da Sicilia (+1.439), Emilia Romagna (+1.437) e Veneto (+1.360).

Il totale dei contagiati sale così a 2.379.043. I guariti sono 16.510 (ieri 16.186) per un totale di 1.745.726. Ancora in calo il numero degli attualmente positivi, oggi -4.343 (ieri -351) che sono ora 553.374. Di questi, 528.114 pazienti sono in isolamento domiciliare, 4.299 meno di ieri.

Sono 12.415 i contagi da coronavirus in Italia resi noti oggi, 17 gennaio, nel bollettino della Protezione Civile pubblicato sul sito del ministero della Salute. Si registrano altri 377 morti, che portano il totale a 82.177 vittime dall'inizio dell'emergenza legata alla pandemia di Covid. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 211.078 tamponi. Salgono a 2.381.277 i casi totali dall'inizio della pandemia. Gli attualmente positivi sono 553.374, inclusi 2.503 pazienti in terapia intensiva (-17 da ieri). Il tasso di positività, calcolato tenendo conto anche dei test antigenici rapidi, è del 5,8%

Sono 12.415 i test (molecolari e antigenici) positivi al coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 377. Sabato i positivi erano stati 16.310 e i morti 475.
In totale i casi da inizio epidemia sono 2.381.277, le vittime 82.177. Gli attualmente positivi sono 553.374 (-4.343), i guariti e i dimessi 1.745.726 (+16.510), in isolamento domiciliare ci sono 528.114 persone (-4.299).

Sono 211.778 i test per il coronavirus (molecolari e antigenici) effettuati in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Sabato erano stati 260.704. Il tasso di positività è al 5,9%, in calo rispetto al 6,3% di ieri (-0.4%).

Sono in calo di 17 unità i pazienti in terapia intensiva, nel saldo giornaliero tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri in terapia intensiva sono 124. In totale i ricoverati in rianimazione sono 2.503. I pazienti in area medica - reparti ordinari - sono in calo di 27 unità rispetto a ieri, portando il totale a 22.757.

Lieve riduzione dell'occupazione dei posti letto da parte dei malati di Covid nelle terapie intensive e nei reparti di medicina. L'ultimo aggiornamento dei dati elaborati dall'Agenas, l'agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, calcolati al 16 gennaio, vedono per le terapie intensive un passaggio, a livello di dato medio nazionale, dal 31% dello scorso 13 gennaio, al 29% a livello nazionale, scendendo quindi sotto la soglia critica fissata al 30%. Scende un punto percentuale, sempre rispetto al 13 gennaio, l'occupazione dei posti definiti in area non critica, arrivati a quota 36% (la soglia per questi reparti e' il 40%).

I dati dei contagi da Covid in Italia del 17 gennaio, regione per regione:

LOMBARDIA - Sono 1.603 i nuovi contagi di Coronavirus in Lombardia secondo il bollettino di oggi, 17 gennaio, della Protezione Civile pubblicato sul sito del ministero della Salute. Si registrano altri 65 morti nella regione, che da oggi è entrata in zona rossa. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 25.051 tamponi. Gli attualmente positivi sono 56.142, inclusi 452 ricoverati in terapia intensiva (-2 rispetto a ieri). Il totale delle vittime nella regione dall'inizio della pandemia sale a 26.237, mentre sono 514.166 i casi totali e 431.787 i dimessi/guariti.

EMILIA ROMAGNA - Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 201.988 casi di positività, 1.437 in più rispetto a ieri, su un totale di 14.723 tamponi (12.110 molecolari e 2.613 antigenici rapidi) eseguiti nelle ultime 24 ore. Purtroppo, si registrano 41 nuovi decessi. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dell’9,7%. Dall’altro ieri, infatti, a livello nazionale viene preso in considerazione il numero complessivo di tamponi fatti, molecolari e rapidi, anche base di raffronto dei nuovi positivi. Lo stesso avviene nelle regioni. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, in questa prima fase riguardante il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani.

SICILIA - Sono 1.439 i nuovi contagi di Coronavirus in Sicilia secondo il bollettino di oggi, 17 gennaio, della protezione civile. Si registrano altri 35 morti nella regione, che da oggi è in zona rossa. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 44.527 tamponi. Sono 46.425 gli attualmente positivi, inclusi 208 pazienti ricoverati in terapia intensiva (-4 rispetto a ieri). Il totale dei decessi in Sicilia dall'inizio della pandemia sale a 2.989, mentre sono 120.729 i casi totali.

PIEMONTE - L’Unita’ di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 495 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 46 dopo test antigenico), pari al 5,7 % degli 8.643 tamponi eseguiti, di cui 3.771 antigenici. Dei 495 nuovi casi gli asintomatici sono 201 (40,6%). I casi sono 94 di screening, 281 contatti di caso, 120 con indagine in corso, 15 in Rsa e Strutture Socio-Assistenziali, 46 in ambito scolastico e 434 tra la popolazione generale. Il totale dei casi positivi sale a 216.788. I ricoverati in terapia intensiva sono 164 (+ 2 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2460 (- 4 rispetto a ieri).Le persone in isolamento domiciliare sono 12.359 I tamponi diagnostici finora processati sono 2.244153 (+ 8643 rispetto a ieri), di cui 976.308 risultati negativi. Sono 19 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 2 verificatisi oggi. Il totale è ora di 8400 deceduti risultati positivi al virus.

LAZIO - “Oggi su oltre 11 mila tamponi nel Lazio (-1.526) e oltre 12 mila antigenici per un totale di oltre 23 mila test, si registrano 1.243 casi positivi (-39), 21 i decessi (-15) e +1.088 i guariti. Diminuiscono i casi, i decessi e i ricoveri, mentre aumentano le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende a 5%. I casi a Roma città scendono a quota 500". Lo riferisce l'assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato al termine della videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

TOSCANA - In Toscana sono complessivamente 127.852 i casi di positività al coronavirus dall'inizio dell'epidemia, 406 in più rispetto a ieri (tutti confermati con tampone molecolare). I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,7% e raggiungono quota 115.676 (90,5% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 9.379 tamponi molecolari e 3.164 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3,2% è risultato positivo. Sono invece 4.825 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l’8,4% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 8.204, -5% rispetto a ieri. 15 i decessi comunicati nella giornata di oggi.

PUGLIA - Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi in Puglia, sono stati registrati 7.572 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e riscontrati 908 casi positivi: 411 in provincia di Bari, 42 in provincia di Brindisi, 98 nella provincia BAT, 193 in provincia di Foggia, 100 in provincia di Lecce, 65 in provincia di Taranto. Un caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Sono stati poi registrati 25 decessi: 5 in provincia di Bari, 3 in provincia BAT, 3 in provincia di Brindisi, 9 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione.

VALLE D'AOSTA - Secondo i dati del bollettino regionale, in Valle d'Aosta sono 52 i nuovi casi di coronavirus riscontrati da ieri. Nelle ultime 24 ore si registra una vittima che porta il totale a 394 da inizio emergenza.

FRIULI VENEZIA GIULIA - Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.109 tamponi molecolari sono stati rilevati 313 nuovi contagi con una percentuale di positività del 7,62%. Sono inoltre 782 i test rapidi antigenici realizzati dai quali sono stati rilevati 72 casi (9,21%). I decessi registrati sono 22; scendono sia i ricoveri nelle terapie intensive (63) sia quelli in altri reparti (677).

SARDEGNA - Sono 35.774 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 202 nuovi casi. Si registrano anche 5 decessi (903 in tutto). In totale sono stati eseguiti 527.564 tamponi con un incremento di 3.119 test. Sono invece 507 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+7 rispetto al dato di ieri), mentre sono 48 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 17.193. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 16.697 (+105) pazienti guariti, più altri 426 guariti clinicamente.

 

Read 163 times

Utenti Online

Abbiamo 1128 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine