ANNO XV Marzo 2021.  Direttore Umberto Calabrese

Sabato, 23 Gennaio 2021 10:07

Non solo temporali ma anche freddo, le previsioni della settimana

Written by 
Rate this item
(0 votes)

La prossima settimana si annuncia a dir poco movimentata e tutta da seguire. Infatti, non avremo solo piogge e temporali già da lunedì 25, ma arriverà pure il freddo, con possibili fiocchi di neve fino in pianura.

Facciamo il punto della situazione tracciando poi una tendenza per la parte conclusiva di gennaio che riserverà anche una sorpresa.

Partiamo con la nostra analisi proprio dalla giornata di lunedì 25 gennaio quando, complice l'ingresso di aria molto fredda non escludiamo la possibilità di qualche fiocco di neve fin sulle pianure di basso Veneto e Romagna. Successivamente, il passaggio di un ennesimo vortice ciclonico provocherà ulteriori rovesci, anche sotto forma temporalesca, in particolare su Toscana, Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo, ma col passare delle ore il peggioramento raggiungerà anche il Sud, con temporali accompagnati da furiose raffiche di Libeccio specie su Campania e Calabria. Qualche piovasco non è peraltro da escludere pure su Basilicata e Puglia. La neve cadrà sulle zone interne appenniniche del Centro solamente oltre gli 8/900 metri di quota, oltre i 1200 sui rilievi meridionali.

Martedì 26 l'ingresso di aria gelida in quota, in discesa dal Polo Nord provocherà delle precipitazioni al Centro-Sud, con il rischio di rovesci di neve fino a quote collinari in Molise e Puglia.

Successivamente ci sarà tempo e spazio per una rimonta dell'alta pressione che garantirà una maggiore stabilità atmosferica su buona parte del Paese. Attenzione però, le correnti si disporranno dai quadranti settentrionali e questo determinerà un crollo delle temperature con il gelo che si farà sentire durante la notte e al primo mattino in particolare di mercoledì 27 con punte minime fin verso i -4°C sulle pianure del Nord e valori prossimi agli zero gradi anche in città come Firenze, Roma, Ancona e Napoli. Il tempo si manterrà soleggiato da Nord a Sud, salvo per locali deboli nevicate sull'arco alpino fino a bassissima quota.

Successivamente le incertezze aumentano, ma pare che nel corso di giovedì 28 un rapido peggioramento del tempo possa nuovamente interessare il Centro-Sud, con piogge e rovesci.

Poi, da venerdì 29 e nel successivo weekend, ci aspettiamo l'ennesimo ribaltone con l'incedere di una massa d'aria piuttosto mite in arrivo dal Nord Africa che dovrebbe far aumentare sensibilmente le temperature proprio durante quelli che dovrebbe essere il periodo più freddo dell'anno, i cosiddetti giorni della merla.

Read 190 times

Utenti Online

Abbiamo 843 visitatori e nessun utente online

La tua pubblicità su Agorà Magazine